Come si conservano correttamente le bucce di arancia per riutilizzarle?

Il nuovo trend del momento è quello di riutilizzare prodotti solitamente di scarto. Non è un semplice riciclaggio. Si tratta di lasciare andare l’inventiva sul reindirizzare l’utilizzo dei prodotti.

Ciò che va più di tutto sono le cose naturali. Frutta, verdura e sostanze naturali vengono scardinate dai loro comuni ruoli per stravolgere i loro usi. In particolare non si stanno buttando più le bucce degli agrumi per le molte sfumature di riutilizzo. E anche perché stanno girando molte informazioni a riguardo. Quindi sì, in molti stanno tenendo le bucce, ma come si conservano correttamente le bucce di arancia per riutilizzarle? In pochi conoscono il giusto procedimento fondamentale per poterle sfruttare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

L’essiccamento

In questa fase di lavorazione delle bucce ci sono dei precisi accorgimenti. Per prima cosa non bisogna sbucciare normalmente le arance e poi tenerne le scorze. È necessario invece tagliare la buccia utilizzando anche un pelapatate. Questo per farle fine e soprattutto per togliere più parte bianca possibile. A questo punto si devono tagliare in pezzi abbastanza piccoli facilitarne l’essiccazione. Non serve essere troppo minuziosi in questo determinato passaggio. Una volta tagliate posizioniamole su una teglia rivestita da carta forno. A questo punto mettiamole in forno per circa un’ora a 90 gradi. Una volta trascorso il tempo lasciamole freddare del tutto.

Come si conservano correttamente le bucce di arancia per riutilizzarle?

Una volta essiccate è necessario conoscere dove e come conservare le bucce. Innanzitutto bisogna metterle in frigo e tenerle sempre lì. In secondo luogo la confezione dove porle dipende anche dal formato. Ovvero se le abbiamo mantenute in pezzetti allora bisognerà tenerle in barattoli a chiusura ermetica sia di plastica che di vetro. Mentre se sono state tritate e quindi ridotte in una polverina allora si preferisce utilizzare un contenitore di metallo. Utilizzando queste accortezze manterremo molto bene le nostre bucce d’arancia. E in questo modo potremo riutilizzarle in cucina, o per la casa o anche per la cura della bellezza.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te