Come si carica la lavastoviglie per risparmiare acqua e soldi nella bolletta senza rinunciare a una pulizia perfetta

La cucina è senza dubbio uno dei piaceri della vita, caricare la lavastoviglie un po’ meno. Questo gesto quotidiano crea sempre un po’ d’incertezza. Non si sa mai se è più giusto caricare fino all’orlo la lavastoviglie, per risparmiare, o fare più lavaggi per assicurarsi una maggiore pulizia. Se però si capisce come caricare questo elettrodomestico, questi dubbi scompariranno. Caricare nella maniera giusta la lavastoviglie, permette di non dover perdere tempo nel rilavare gli oggetti. Inoltre caricando nel modo giusto questo elettrodomestico, non si rovineranno i propri serviti da tavola. Ottimizzare il carico, consente di risparmiare energia elettrica e inutili sprechi d’acqua.

Ecco come si carica la lavastoviglie per risparmiare acqua e soldi nella bolletta senza rinunciare a una pulizia perfetta

Queste sono le cose che non si devono assolutamente mettere in lavastoviglie: all’interno di questo elettrodomestico non si può inserire di tutto, alcune stoviglie possono essere danneggiate dall’alta temperatura dell’acqua.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Evitare quindi:

  • la moka per il caffè;
  • piatti decorati a mano o con inserti dorati;
  • cucchiai di legno;
  • pentole di bronzo.

Caricare a pieno e separare il più possibile le stoviglie

Ogni spazio, all’interno della lavastoviglie, corrisponde a una forma precisa e nessun buco deve essere lasciato libero. È vero che la distanza permette una maggiore pulizia, ma le distanze calcolate all’interno dell’elettrodomestico sono più che sufficienti. Più si riesce a riempire la lavastoviglie, meno lavaggi a mezzo carico si dovrà effettuare e questo si traduce in un considerevole risparmio.

Non sovrapporre le stoviglie all’interno

I piatti, i bicchieri, le pentole e tutto quello che viene inserito, non deve essere sovrapposto. Il rischio è quello che le stoviglie si lavino in modo parziale. Il getto d’acqua calda e il sapone devono avere spazio per agire in modo efficace. Questo è un particolare al quale si deve prestare attenzione soprattutto per le posate, che se non lavate correttamente, rimangono molto opache.

Riporre a testa in giù le stoviglie concave

Può sembrare scontato ma i bicchieri, le tazzine, le ciotole, mestoli e cucchiai devono essere riposti a testa in giù. In questo modo gli oggetti concavi, non saranno pieni d’acqua quando la lavastoviglie sarà conclusa. Le scanalature presenti sul fondo esterno delle tazze servono proprio a fare defluire l’acqua che si deposita.  Per ultimo è quasi superfluo ricordare che le stoviglie vanno sciacquate prima di essere messe in lavastoviglie e i residui di cibo buttati. In questo modo, verrà evitata l’otturazione dello scarico.

Ecco come si carica la lavastoviglie per risparmiare acqua e soldi nella bolletta senza rinunciare a una pulizia perfetta.

Consigliati per te