Come sconfiggere il mal di schiena e il dolore alla cervicale

Quando si conduce una vita sedentaria per via del lavoro, o perché si trascorre molto tempo a casa è inevitabile fare i conti con il mal di schiena e il torcicollo.
Sarà per via della sedia scomoda su cui si trascorre molto tempo, per una posizione sbagliata sul divano, o perché si passano molte ore al computer, ma quando arriva il dolore è fastidioso.
Come sconfiggere il mal di schiena e il dolore alla cervicale? Seguendo alcuni pratici consigli indicati di seguito.

Prevenire è meglio che curare

Magari non si è dato molto peso a questi dolori poiché consequenziali allo stile di vita che si conduce.

In realtà bisogna fare attenzione perché, se sottovalutati, potrebbero sfociare in complicazioni per la salute fisica.
Per imparare come sconfiggere il mal di schiena e il dolore alla cervicale è importante, innanzitutto, fare prevenzione.Evitare movimenti bruschi come, ad esempio, asciugare i capelli a testa in giù e poi rapidamente sollevare il busto come se si seguissero le note di Raffaella Carrà “da Trieste in giù”!
Questo gesto comune è sbagliato: è preferibile alzarsi delicatamente e scuotere i capelli con le mani.

Un altro fattore che può determinare il mal di schiena è il proprio peso. Mantenere il proprio peso ideale aiuterà ad evitare dolori alla schiena. Se poi si pratica con regolarità un’attività motoria migliorerà il tono muscolare e la sua elasticità.

Smartworking e lavoro online

Nel caso in cui si passino molte ore dinanzi al pc non bisogna dimenticarsi della postura. Se non vogliamo affaticare la nostra colonna vertebrale e avere dolori alla cervicale è necessario tenere la schiena dritta ed entrambi i piedi a terra.
Per quanto il lavoro richieda concentrazione non bisogna nemmeno dimenticarsi delle spalle e del collo.
Infatti, lavorando al pc, senza rendersene conto si tende ad incurvarsi fino ad entrare dentro lo schermo. La netta conseguenza a fine giornata sarà un brutto mal di schiena e un insopportabile torcicollo.

È bene anche ricordarsi del tasto della luminosità dello schermo. Sembra banale ma correggendo la luminosità evitando che sia troppo forte aiuteremo anche i nostri occhi e si eviterà anche il mal di testa.

Alcuni consigli pratici

Ma, in pratica, come sconfiggere il mal di schiena e il dolore alla cervicale?Esistono alcuni semplici esercizi da poter effettuare e in grado di donare benessere al proprio corpo.
Basterà renderli parte integrante della propria routine giornaliera e addio ai dolori.

Per il collo sarà necessario chiudere gli occhi e rilassarsi. Successivamente effettuare alcuni movimenti circolari muovendo la testa verso l’alto, poi a destra in basso e poi a sinistra. L’esercizio deve essere ripetuto anche nel verso opposto, per almeno due volte, ricordandosi di farlo lentamente, respirando profondamente e rispettando il movimento circolare.

Per la schiena basterà un supporto solido e i piedi ben piantati a terra. Per stirare la spina dorsale si dovrà effettuare una torsione del busto a sinistra e ruotarlo finché si riesce. Mantenere la postura per almeno 20 secondi e ripetere l’esercizio dall’altro lato per almeno 2 volte.

Infine è giusto ricordarsi di non stressarsi troppo. Le tensioni spesso si scaricano sulla parte finale della schiena quindi è bene cercare di evitare lo stress per alleggerire la propria schiena.

E no al riposo eccessivo: nelle condizioni di stasi la muscolatura tende ad indebolirsi non riuscendo a sopportare le sollecitazioni del corpo. Di conseguenza, questo atteggiamento, non solo non gioverà al mal di schiena e alla cervicale, ma può anche peggiorare la condizione.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te