Come scegliere l’uncinetto giusto in base al numero e al materiale

Per la lavorazione dei filati, come scegliere l’uncinetto giusto in base al numero e al materiale? E questo perché è vero che nella fascetta di ogni filato acquistato c’è indicato il numero di uncinetto da utilizzare. Ma in realtà si tratta di un valore che è indicativo e, quindi, mai tassativo.

Inoltre, alla scelta del numero per l’uncinetto si aggiunge pure un’altra variabile che è rappresentata dalla scelta del materiale. In commercio ci sono, infatti, quelli classici in alluminio. Ma  anche quelli in plastica e in legno. E pure in bambù e in acciaio. Fino ad arrivare ad uncinetti che sono particolari come quello tunisino.

Ecco come scegliere l’uncinetto giusto in base al numero e al materiale

Nel dettaglio, rispetto al valore, che è indicato nella fascetta del filato, è possibile lavorare con un numero di uncinetto più grande o più piccolo valutando, però, sempre quelli che sono i pro e i contro. E ciò anche in base al tipo di creazione da realizzare.

Per esempio, lavorare all’uncinetto con il numero 3, rispetto al numero 4 consigliato, significa che la lavorazione sarà più compatta, e sarà indicata pure per chi tende ad avere per la mano una tensione debole. Mentre lavorando all’uncinetto con il numero 5, sempre rispetto al numero 4, che è indicato nella fascetta del filato, significa ottenere una lavorazione più morbida e tendenzialmente pure più cadente. In questo caso, lavorare un punto sopra di uncinetto, rispetto al valore consigliato, è da preferire per chi durante la lavorazione tende ad avere una tensione della mano rigida.

Come scegliere il numero giusto anche senza esperienza nella lavorazione

Questo significa anche, considerando proprio i due esempi, che per la scelta giusta del numero dell’uncinetto a contare molto è pure l’esperienza. Mentre in caso di dubbi nella scelta del ferro giusto basterà semplicemente fare un paio di giri di prova.

 

Consigliati per te