Come scegliere la tonalità del fondotinta, ombretto e rossetto per un make-up perfetto in base al colore dell’incarnato

Oggi daremo qualche consiglio su come scegliere le tonalità del make-up in base al colore dell’incarnato. Anzitutto consideriamo che esiste una differenza tra tono di carnagione e sottotono. Il tono della pelle o incarnato è dato dalla sensazione e dal colore percepito di impatto, ciò che si vede a colpo d’occhio. Le carnagioni possibili sono: chiarissime, chiare, medie e scure.

Però per capire come scegliere il colore del fondotinta, ombretto e rossetto per un make-up perfetto in base al colore dell’incarnato, non è sufficiente sapere a quale tipo di carnagione si appartiene. A tal riguardo potremo procedere con una verifica. Accostiamo la stessa tonalità di rosa a varie donne con la medesima carnagione chiara. Potremo renderci conto che ad alcune donne questo colore donerà di più, ad altre di meno. Questo perché bisogna considerare anche il sottotono della pelle.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Cosa è il sottotono della pelle

Il sottotono della pelle non cambia con le stagioni, con la luminosità, con la temperatura, con l’abbronzatura. È il colore sotto la pelle quello che non cambia neppure con l’abbinamento di un colore di un abito indossato. I sottotoni si dividono in maxi categorie.

Il sottotono di pelle freddo è il rosso, il rosa, mentre il sottotono caldo è il color pesca, l’oro e il giallo. Invece, il sottotono neutro è una sovrapposizione dei precedenti, oppure è dato dalle pelli olivastre.

Ecco allora come scegliere la tonalità del fondotinta, ombretto e rossetto per un make-up perfetto in base al colore dell’incarnato.

Il colore del fondotinta

In realtà la regola vuole che il colore della base del trucco venga scelto in assonanza al sottotono della pelle. Se questo è freddo e si utilizza un fondotinta dal colore caldo, l’effetto sarà di grigiore. Lo stesso vale se si utilizza un fondotinta freddo, su un sottotono di pelle freddo. Il viso risulterà spento, perché i colori opposti si neutralizzano.

Se invece dovessimo avere un sottotono di pelle neutro e utilizziamo un fondotinta freddo o caldo, la pelle risulterà troppo rosa o arancione. In questo caso la tendenza delle tonalità fredde o calde, prevarranno rispetto al sottotono neutro.

Il colore dell’ombretto e del rossetto

Anche per il resto del make-up vige la regola dell’assonanza, in linea di massima, ma in questo caso si può anche osare. Il look a contrasto con sfumature calde come il rosso, l’arancione o l’oro, può risultare audace, su una pelle con tendenza di tono freddo. Di contro, una pelle, con sfumature calde, potrebbe essere messa in giusto risalto con i toni del blu o del verde.

Le pelli con sfumature neutre e quelle olivastre possono sperimentare un po’ tutti i colori.

Le prove e la esperienza

A volte conta molto di più fare delle prove oppure avere esperienza per riuscire a costruire un make-up perfetto, e questo per due motivi. Primo, ci vuole occhio per capire il colore del sottotono della pelle. La scelta potrebbe infatti non essere facile, soprattutto se ci sono differenti toni, per ogni zona di viso. Secondo, molte volte, nel caso del fondotinta, potremmo non riuscire a trovare il colore del sottotono della pelle. In quel caso bisognerà ricavarlo da due o più tonalità messe insieme.

Ecco dunque in sintesi come scegliere la tonalità del fondotinta, ombretto e  rossetto per un make-up perfetto in base al colore dell’incarnato.

Infine, in quest’articolo illustriamo tre segreti per far durare il trucco sul viso più a lungo.

Consigliati per te