Come scegliere il reggiseno giusto per evitare il seno cadente e il mal di schiena

I problemi di postura non sono solo derivanti da cattive abitudini. Spesso, infatti, geneticamente i piedi sono problematici e necessitano dei giusti plantari. Nel caso specifico delle donne spesso a provocare i problemi è anche la scelta di un reggiseno non adatto. Scopriamo insieme come scegliere il reggiseno giusto per evitare il seno cadente e il mal di schiena.

Il rimedio anglosassone

Come scegliere il reggiseno giusto per evitare il seno cadente e il mal di schiena? La risposta corta è: grazie al bra fitting. Questa locuzione inglese significa letteralmente “prova del reggiseno” o “adattamento del reggiseno”.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Questa branca della moda, nonostante sia quasi sconosciuta in Italia, spopola nel mondo anglosassone. In Inghilterra, infatti, non si forniscono delle taglie preimpostate come da noi, ovvero dalla prima alla sesta, ma si tiene conto di due parametri.

Il primo si riferisce alla circonferenza del sottoseno. Per calcolarla basta prendere un metro da sarta e misurare giusto sotto il seno.

Il secondo, invece, si riferisce alla coppa. Ovvero al volume del seno stesso.

Queste due misure non sono presenti sul nostro mercato e spesso si finisce per comparare una coppa giusta e con un aggancio troppo largo o viceversa. Invece in questo sistema le coppe vanno dalla AA alla KK e sono abbinate a diverse misure del busto.

I benefici

Il beneficio estetico sicuramente è di grande impatto. Ma è soprattutto la comodità il primo e più evidente beneficio. Infatti, questo capo, oltre ad abbracciare le vostre curve, sorregge e distribuisce correttamente il peso del seno, togliendo il carico dalla schiena. Inoltre questo sostegno aiuta anche la tonicità dei tessuti. Provare per credere!

Ecco spiegato, dunque, come scegliere il reggiseno giusto per evitare il seno cadente e il mal di schiena. Consigliamo anche di consultare un articolo dedicato ai dolori della colonna vertebrale correlati a una cattiva postura adottata durante la guida.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te