Come scegliere il bouquet da sposa perfetto in base al vestito e conservarlo per giorni

Quasi tutte le donne sperano di coronare il proprio sogno d’amore convolando a nozze. Il giorno più importante per molti, diventa anche un momento decisamente faticoso e impegnativo, soprattutto se dobbiamo pensare a tutti i dettagli dell’evento.

Pianificare un matrimonio non è proprio un gioco da ragazzi. Anche chi decide di fare una semplice festa, che non prevede troppi dettagli, ha molte cose da organizzare. Prima di tutto stabilire la data, in chiesa o al comune, per sbrigare tutto il lato burocratico. Poi il tipo di ricevimento, il luogo, il catering, contattare il fotografo, creare la lista nozze ed altri mille dettagli.

Forse la parte più importante è la scelta dell’abito nuziale, che sarà quello che ci farà emozionare più degli altri. Ma dovremo valutare anche altri particolari, lo stile dipenderà dalla nostra personalità, ma soprattutto dal fisico che abbiamo.

Sicuramente gli addetti ai lavori degli atelier sapranno consigliarci e indirizzarci verso il modello più adatto a noi. Ma esiste un altro importante accessorio che è sinonimo di sposa, il bouquet. Quale sarà quello più adatto a noi?

Come scegliere il bouquet da sposa perfetto in base al vestito e conservarlo per giorni

Il bouquet è un elemento indispensabile per risaltare il vestito, con un tocco di eleganza e stile. Quello classico è formato solitamente da fiori, ma ultimamente molte donne scelgono stili meno convenzionali, usando frutti, ortaggi, elementi naturali o di riciclo. Ma dobbiamo stare attente perché il bouquet non deve mai nascondere o sminuire il pezzo principale, l’abito.

Modello e il tipo di cerimonia determineranno la nostra scelta, per rimanere in tema e non essere fuori luogo. Se indossiamo un abito colorato, dovremo scegliere dei fiori che richiamano quelle tonalità, per evitare contrasti troppo evidenti. Se invece il vestito è bianco, potremo osare un poco di più con i colori, magari scegliendo i nostri preferiti. È consigliabile usare fiori di stagione, perché facilmente reperibili.

Abito stretto o ampio

La regola generale è usare un bouquet semplice se abbiamo un vestito elaborato e più complesso, per non appesantire il tutto. Ma osiamo con un bouquet più ricercato se il nostro stile è minimal.

L’abito più stretto e aderente prevede l’utilizzo di una composizione più rotonda e compatta. I bouquet a cascata possiamo sceglierli se abbiamo un abito a sirena e se non siamo particolarmente basse. Con l’abito principesco e romantico abbiniamo, invece, un bouquet voluminoso ricco di ampi fiori color cipria.

Per mantenere la composizione floreale a lungo possiamo impiegare un rivestimento gel, che proteggerà a lungo i fiori. In alternativa, possiamo congelare a secco il bouquet o concordare con il vivaista altre tecniche, come la stabilizzazione o liofilizzazione.

Ecco come scegliere il bouquet da sposa perfetto in base al vestito e conservarlo per giorni, senza rovinarlo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te