Come scegliere gli occhiali da vista e non pentirsene

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Moltissime persone soffrono di problemi di vista e per questo hanno la necessità di indossare occhiali. Che siano da riposo, da sola lettura o da tenere tutto il giorno, gli occhiali sono una parte importante del nostro viso e del nostro aspetto.

Per questo motivo, la scelta di un occhiale deve essere responsabile e ben ponderata. Bisogna fare molta attenzione a non farci influenzare solo dalla moda e dal gusto personale per scegliere una montatura che ci doni. Per essere sicuri di non sbagliare, esistono dei validi criteri da tenere sempre in considerazione prima di effettuare l’acquisto. Ecco quindi come scegliere gli occhiali da vista e non pentirsene.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

I criteri

Innanzitutto, non bisogna dimenticare che gli occhiali sono in primis un dispositivo medico, e come tale devono portare benefici alla salute. La parte più importante di questo strumento ovviamente sono le lenti. Una montatura deve quindi essere adatta ad ospitare il tipo di lente di cui abbiamo bisogno, altrimenti risulterà solo inutile o addirittura dannoso.

L’occhiale deve anche garantire il giusto campo visivo. Inoltre occorre prendere il considerazione la robustezza della montatura a seconda di quale uso dobbiamo farne, se prolungato o temporaneo.

La comodità e la vestibilità devono essere adeguate al nostro volto. Il ponte, cioè la parte dell’occhiale che si appoggia sul naso, non deve essere né largo né stretto. Nel primo caso infatti porterebbe a uno scivolamento in giù dell’occhiale, nel secondo a un posizionamento errato e al conseguente decentramento dello stesso rispetto agli occhi. Anche le aste devono essere della giusta lunghezza e non devono premere sulle tempie.

La forma del viso

Oltre a questi accorgimenti piuttosto tecnici, esiste un aspetto estetico fondamentale per decidere come scegliere gli occhiali da vista e non pentirsene. Si tratta della forma del proprio volto.

Prima di tutto gli occhiali devono essere equilibrati per quanto riguarda la grandezza. Non deve cioè esistere una sproporzione tra viso e occhiali, ma l’insieme deve risultare armonioso. La montatura non deve toccare gli zigomi, né nascondere o tagliare le sopracciglia.

In generale, la forma degli occhiali dovrebbe essere diversa da quella del volto. Quindi, su un viso tondo bisogna prediligere forme quadrangolari, su uno allungato o molto a punta delle montature arrotondate. I visi ovali sono piuttosto fortunati in quanto stanno bene con quasi tutte le tipologie di occhiali, quelli rettangolari o quadrati dovrebbero puntare su forme ovali piuttosto grandi.

A questo punto, dopo aver preso in considerazione tutti questi elementi, si può scegliere il modello di montatura che più ci piace. Via libera quindi al gusto personale e alla moda, ma scegliendo un occhiale funzionale e che doni ai tratti del nostro volto.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te