Come sapere quali sono i servizi che tracciano le persone su Facebook

Negli ultimi anni la diffusione di internet e dei social ha creato notevoli disagi riguardati la  riservatezza dei propri dati personali e più volte i vari legislatori sono intervenuti in merito. Spesso non si fa caso e non si presta la necessaria attenzione al fatto che, quando si scaricano delle app o si accede ad un sito va mezzo

Facebook, si concede il permesso ad accedere ai propri dati personali attraverso il proprio profilo e a tutte le informazioni che questo contiene. I creatori delle app, una volta entrati in possesso dei dati, possono fare ciò che vogliono. Potrebbero ad esempio trasferire i dati anche a terzi o addirittura venderli per pochi soldi.
Il numero di app a cui si è dato accesso ai propri dati, potrebbe essere molto elevato.
A questo problema si può porre rimedio e esiste un sistema che aiuta a scoprire come sapere quali sono i servizi che tracciano gli utenti su Facebook.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Ecco come sapere quali sono i servizi che tracciano gli utenti su Facebook

Basta andare nel proprio account

Facebook, selezionare ‘impostazioni ‘ e poi nel menu a sinistra cliccare ‘applicazioni’. A questo punto si potranno vedere tutte le app che hanno accesso ai propri dati personali su Facebook.

Come procedere

Valutare bene, cliccando sulla x, quale applicazione tenere e quale eliminare, oppure si possono modificare le autorizzazioni cliccando su modifica.

Le applicazioni usate dagli altri

Se si clicca sulle ‘impostazioni usate dagli altri’, si può guardare a quali dei propri dati personali accedono le app utilizzate dai propri amici.
Anche in questo caso, come indicato sopra, si può cancellare tutto.

Il caso della Cambridge Analytica

A tale proposito si ricorda l’episodio della Cambridge Analytica, azienda di consulenza e marketing one line, accusata di avere illecitamente acquisito dati personali da Facebook, per poi mandare campagne pubblicitarie mirate.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te