Come rivolgersi all’INAIL per risarcimento danni

Come rivolgersi all’INAIL per risarcimento danni. Hai avuto un infortunio sul lavoro? Vuoi un indennizzo INAIL? E’ la prima volta che ti approcci a queste cose e vuoi sapere se puoi avere i requisiti? In questi momenti ci sono molte cose da fare e molte pratiche che devono essere sbrigate correttamente. Vediamo quali sono i passaggi:

Come ottenere il risarcimento

Innanzitutto per poter accedere all’indennizzo devi valutare se il tuo infortunio è valido, ci sono alcuni requisiti.

Se il danno che hai sofferto è imputabile a terzi ed è avvenuto sul luogo di lavoro o mentre prestavi la tua attività lavorativa è lecito. Per terzi si intende un collega, il tuo datore di lavoro o dei collaboratori.

Il danno deve essere imputabile a delle precauzioni non prese o delle procedure che non sono state fatte correttamente. Se le procedure scorrette sono imputabili a te non potrai ricevere il giusto risarcimento perché è tua personale responsabilità.

Come presentare la domanda

Come rivolgersi all’INAIL per risarcimento danni, come procedere?

Per prima cosa dovrai essere in possesso del certificato medico con i relativi estremi, comprensivi di data e prognosi. Dovrai possedere anche eventuale verbale del Pronto Soccorso.

Devi poi rivolgerti al tuo datore di lavoro affinché compili la domanda presso l’INAIL. Il modulo per denuncia infortuni è scaricabile online.

All’interno della domanda è presente uno spazio per eventuali testimoni, assicurati di informare i tuoi colleghi perché si rendano disponibili.

Il datore di lavoro insieme alla domanda dovrà presentare:

  • Il tuo codice fiscale
  • I documenti che tu gli avrai consegnato (certificato medico e verbale del Pronto Soccorso)

Le ore che hai lavorato nel mese precedente

Le ore di straordinario che hai effettuato nei quindici giorni precedenti all’incidente

Una volta compilata la domanda questa va inviata via raccomandata presso la sede INAIL più vicina o può essere portata a mano direttamente.

Potrai ricevere diversi tipi di indennizzo in base ai danni. Patrimoniale permanente, patrimoniale temporaneo e non patrimoniale permanente. A seconda dell’entità del danno potrai anche ricevere dei risarcimenti morali.

Continua a seguirci per altri consigli pratici e molto altro ancora

Consigliati per te