Come riutilizzare la bacca di vaniglia per un avvolgente profumo in tutta la casa

Dopo aver utilizzato il contenuto del baccello per una ricetta, ci si ritrova con la bacca vuota. Il primo istinto è quello di buttarla, e invece si può riutilizzare. Ad esempio per profumare tutta la casa e per qualche altro trucchetto.

La vaniglia è l’aroma più famoso del mondo. Ma forse non tutti sanno che la pianta della vaniglia è originaria del Messico. E fa parte della famiglia delle Orchidee. Le proprietà antiossidanti della vanillina contenuta nel frutto si aggiungono all’aroma afrodisiaco. È anche per questo motivo che dopo aver preparato una buonissima crema alla vaniglia, vogliamo continuare a sentire quel fantastico profumo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Nessun problema. Ecco qualche trucco per riutilizzare il baccello della vaniglia. Sia con la polpa ancora all’interno, che ormai vuoto. Per rimanere in campo culinario, si può aromatizzare lo zucchero. Infatti, la bacca rilascerà tutto il suo aroma semplicemente mettendola nel barattolo dello zucchero. Questo vale sia per lo zucchero semolato, che per quello di canna. In un paio di giorni lo zucchero assorbirà l’aroma di vaniglia. Creando così uno zucchero vanigliato da usare nel latte o nel caffè. Delizioso.

Come riutilizzare la bacca di vaniglia per un avvolgente profumo in tutta la casa

Se si vuole sentire profumo di vaniglia in tutta la casa, ecco la soluzione. Si possono prendere i baccelli di vaniglia usati, e farne delle decorazioni. Per esempio legandone tre o quattro con un nastrino di raso. E disporli su un mobile, o una mensola. Saranno un elemento d’arredo ma anche un profumatore d’ambiente.

Ma non solo. Se si ama così tanto l’aroma di vaniglia, la si può mettere nei cassetti. Oppure negli armadi, usando un sacchettino d’organza o cotone. Non vanno usati quelli di plastica, altrimenti il profumo non si diffonderà. Si possono usare le bacche intere, oppure frantumate per sprigionare ancora più profumo.

Per finire si può preparare un estratto di vaniglia, o un olio essenziale. Dipende se si vuole consumare oppure solo usare come profumatore. Per fare l’estratto, servirà dell’alcol alimentare o una bevanda alcolica come la vodka. Basterà mettere le bacche in un contenitore con l’alcol e lasciarle macerare. Mentre per l’olio essenziale si può usare un olio di cocco. Il procedimento è simile, ma questa volta il mix andrà cotto a fuoco lento.

Ecco come riutilizzare la bacca di vaniglia per un avvolgente profumo in tutta la casa. Un inebriante aroma di vaniglia è ciò che serve per rilassarsi. E godersi un po’ di tempo da soli.

Consigliati per te