Come risparmiare sulla carne macinata di hamburger e polpette guadagnando in qualità

Ecco come risparmiare sulla carne macinata di hamburger e polpette guadagnando in qualità.

A torto o a ragione gli hamburger spesso finiscono per essere catalogate nel cosiddetto “junk food” o “cibo spazzatura”. Un triste destino per una carne che ha l’unica “pecca” di essere compattata e lavorata. E si sa che quando i cibi sono oggetto di lavorazione possono anche subire delle manipolazioni poi non così buone. Da qui il consiglio che spesso ci sentiamo dare di non consumare carne macinata di dubbia provenienza. Questo perché non si sa mai cosa può finire dentro all’impasto. Eppure a giudicare dal costo di vendita in macelleria delle hamburger confezionate, tutto verrebbe da pensare fuorché al cibo spazzatura.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Se poi si ha pure l’ardire di mettere gli occhi sugli hamburger farciti o addirittura sulle polpettine, i costi lievitano ad ogni battito di ciglia. E se invece di comprare già tutto bello e fatto, si cambiasse rotta? Vediamo quindi come risparmiare sulla carne macinata di hamburger e polpette guadagnando in qualità.

No ai cibi preparati

Il primo must per chi si prefigge lo scopo di ridurre i costi della spesa, è evitare nel modo più assoluto tutti i cibi lavorati. Questo non tanto per sfiducia verso chi li ha preparati, specie quando si conosce la provenienza delle carni e il macellaio, ma per motivi prettamente economici. Se infatti si fa caso, c’è una bella differenza tra il prezzo della carne macinata e il costo delle hamburger o polpette già pronte per la cottura. Per di più basta una variante sul tema, come del formaggio o dello speck ad insaporire l’hamburger e il prezzo lievita impietosamente.

Sì alla pasta di salsiccia

Pertanto, appurato che per risparmiare veramente bisogna rimboccarsi le maniche, meglio mettersi nell’ordine d’idee di cominciare ad attrezzarsi per fare gli hamburger in casa. E così dopo aver scelto i tagli della carne che si reputa buona, si passa alla macinazione. Per chi ama la grana grossa magari basta un solo passaggio, altrimenti meglio chiedere una doppia macinatura. Poi se piace un gusto più intenso, si può chiedere di aggiungere all’impasto un po’ di salsiccia. Ma attenzione anche qui a farsi dare la pasta di salsiccia, in quanto più conveniente delle salsicce confezionate.

Ingredienti aggiuntivi

Se poi si volesse spingere ancora un poco sul pedale del risparmio, non sarebbe male pensare a qualche ingrediente in più. Specie se si ha intenzione di fare delle polpettine. Per cui anziché ad un impasto di sola carne, si può pensare ad un terzo di altri ingredienti. Come ad esempio, ricotta, uovo, latte e pangrattato. L’effetto finale delle polpette sarebbe ugualmente gradevole, nonostante la riduzione della carne. E forse con un gusto anche più sfizioso e delicato.

Sconti e congelazione

A coronare il nostro vademecum sulla spesa intelligente, non può mancare il riferimento ai tempi di acquisto della carne. Il momento migliore è ovviamente quello delle promozioni. Per cui se si ha spazio in congelatore, meglio acquistare un quantitativo maggiore di carne per poi congelarla direttamente o sotto forma di hamburger. In vista di successivi utilizzi, basterà dunque scongelare un po’ prima della cottura e il gioco è fatto. Ecco dunque come risparmiare sulla carne macinata di hamburger e polpette guadagnando in qualità.

Consigliati per te