Come riprodurre le piante grasse usando queste semplici ed efficaci tecniche

Le piante grasse, anche dette piante succulente, sono così definite perché sono dotate di tessuti che permettono di immagazzinare grandi quantità d’acqua. Queste piante sono perfette per decorare gli spazi interni e con questo articolo oggi vogliamo spiegare come riprodurre le piante grasse usando queste semplici ed efficaci tecniche. Le tecniche che suggeriamo sono due, vediamole insieme.

Usando le foglie

Questo metodo è il più semplice da mettere in pratica: è possibile riprodurre le piante grasse utilizzando le sue foglie. Se la nostra pianta ha perso una foglia, ne possiamo approfittare per prelevarla e provare a riprodurre la nostra pianta grassa. Nel caso non ne abbia perse, utilizzando un coltellino dobbiamo prelevarne una vicina al terriccio. Dobbiamo farla cicatrizzare e dunque attendere 72 ore prima di provare a riprodurla. Trascorso questo lasso di tempo, dobbiamo piantarla nel terriccio in modo che essa rimanga più all’esterno che all’interno della terra. Dopo aver vaporizzato il terriccio con dell’acqua, dobbiamo attendere che si formi la radice. Quando avremo una radice di almeno 2 centimetri di lunghezza, potremo rimuovere la foglia secca ed attendere che la nuova piantina cresca.

Usando il pollone

Il pollone di una pianta grassa è la parte legnosa che si forma ai piedi della pianta o della radice. Questo metodo è quello più efficace in assoluto e può essere messo in pratica in qualsiasi periodo dell’anno. La redazione consiglia però di farlo in primavera per avere una crescita più rapida della pianta.

Per mettere in pratica questa tecnica, dobbiamo preparare il vaso che ospiterà il pollone con del terriccio asciutto. A questo punto, dobbiamo prelevare il pollone da trapiantare: consigliamo di prenderne uno abbastanza grosso e collocato in basso e con più radici. Per prelevarlo, dobbiamo usare delle forbici adeguatamente pulite e disinfettate. Una volta prelevato il pollone lo possiamo interrare praticando una leggera pressione sul terriccio facendo attenzione a non danneggiare le radici. Per far sì che la pianta si moltiplichi, la dovremo posizionare in un luogo luminoso, ma lontano dalla luce diretta del sole e al riparo da pioggia e vento. Dopo circa 20 giorni, possiamo nebulizzare il terriccio. In tempi brevi, vedremo crescere una nuova piantina grassa identica alla pianta madre.

Abbiamo visto come riprodurre le piante grasse usando queste semplici ed efficaci tecniche. Attraverso le foglie o usando il pollone potremo avere tante graziose piante grasse per decorare i nostri ambienti.

Approfondimento

Come fertilizzare le piante con queste cose di uso comune

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te