Come ridurre le spese del riscaldamento senza rinunce e stare al caldo tutto l’inverno

Con l’arrivo dell’autunno, si inizia già a intravedere un po’ di inverno, con le temperature che si abbassano di molto la sera. Ed è proprio in questo periodo che bisogna organizzarsi per poter passare un inverno senza problemi soprattutto sul fronte del riscaldamento.

Nella maggior parte delle volte, nelle case un po’ più vecchiotte, il riscaldamento è sempre un problema di portafoglio. Infatti molto spesso si preferisce ridurre all’osso l’utilizzo per non avere sorprese in bolletta che possono far passare un brutto inizio anno.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Ecco perché è importante sapere come ridurre le spese del riscaldamento senza rinunce e poter stare al caldo soprattutto l’inverno.

Come scaldare la casa senza avere sorprese in bolletta

Che sia una casa al mare, in montagna o in città, questa dovrebbe essere riscaldata per bene nella stagione invernale. La scelta del miglior impianto di riscaldamento non è sempre facile. Bisogna prestare attenzione a delle variabili, come i servizi di fornitura, la grandezza degli ambienti, gli spazi e molto altro.

Una delle prime variabili è la dimensione degli spazi, poi bisogna valutare quali sono i servizi di fornitura come il metano, il gas, serbatoio GPL. Oppure se si ha la possibilità di istallare un impianto fotovoltaico, questo abbatterà i costi almeno del 50% calcolando l’ammortamento e i costi di manutenzione.

Con un impianto fotovoltaico si potrà avere una sorgente limitata di energia che riesce solitamente riesce a soddisfare i bisogni di un intera famiglia. Inoltre negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante e le nostre vecchie caldaie o condizionatori, oramai preistorici, se sostituiti potrebbero garantire un risparmio notevole.

Come ridurre le spese del riscaldamento senza rinunce e stare al caldo tutto l’inverno

Nella maggior parte dei casi gli strumenti utilizzati per riscaldare gli appartamenti sono i condizionatori e le caldaie. Vediamo quali sono i pro e i contro di ognuno.

In base al tipo di servizio fornitura si hanno diversi tipi di caldaia. Le caldaie a metano hanno un consumo molto vantaggioso in bolletta ed inoltre sono poco inquinanti. Mentre quelle a GPL hanno bisogno di un serbatoio per lo stoccaggio e quindi richiedono molto spazio.

Per quanto riguarda il riscaldamento con i condizionatori cambia tutto. Pratici, richiedono pochissima manutenzione, non sono soggetti a normative specifiche sulla sicurezza e sono perfetti anche negli spazi piccoli. Inoltre in estate possono essere utilizzati anche per rinfrescare gli ambienti.

Da tenere in considerazione che per una giusta valutazione, bisognerà pensare che il costo dell’elettricità al momento è superiore a quello del metano. Però bisogna altrettanto tenere in considerazione che i nuovi modelli di condizionatore sul mercato offrono una migliore efficienza riducendo i consumi in bolletta.

Approfondimento

Chi utilizza l’aria condizionata dovrebbe fare attenzione per evitare questi problemi

Consigliati per te