Come riciclare l’olio usato per la frittura in tante cose utili e non versarlo negli scarichi domestici evitando di arrecare danni all’ambiente

Tutti noi ci ritroviamo spesso con l’olio esausto, dopo aver preparato una bella frittura di pesce o altro. Se quest’olio non può essere riutilizzato per una nuova frittura spesso potrenno gettarlo anche nello scarico della cucina.
Questo gesto è distruttivo per l’ambiente perché l’olio non è biodegradabile ma altamente inquinante, ed in più potremmo arrecare danni all’impianto di circolazione dell’acqua. Come riciclare l’olio usato per la frittura?

Come smaltirlo?

Per smaltire l’olio esausto occorre metterlo da parte e portarlo alle isole ecologiche, ai distributori di benzina, oppure nei supermercati che lo raccolgono.
Gettare l’olio esausto è un vero e proprio spreco, perché può essere riciclato in tante cose molto utili e dargli una nuova funzione.
Prima di riciclarlo, occorre effettuare però un passaggio importante. Infatti, terminata la frittura lasciare che l’olio si raffreddi, dopodiché filtrarlo per eliminare tutte le impurità. Versarlo in un contenitore di vetro e metterlo nel congelatore, oppure al buio pronto ad essere riutilizzato in tante cose utili, che in questo articolo suggeriamo.

Come riciclare l’olio usato per la frittura in tante cose utili e non versarlo negli scarichi domestici evitando di arrecare danni all’ambiente. Riutilizzo per cucinare

L’olio si riutilizza per cucinare solo due volte e dopo averlo filtrato con un colino, per eliminare i residui di cibo. Possiamo riusarlo solo se non è stato bruciato, cioè che non abbia superato una temperatura pari a 180 gradi.
Se abbiamo fritto del pesce, ovviamente non è il caso di utilizzarlo nuovamente in cucina.

Combustibile per vecchie lampade

Possiamo riutilizzare l’olio esausto come combustibile per vecchie lampade ad olio.

Realizzare delle candele

Per dare vita a delle candele basta versare l’olio, precedentemente filtrato, in un barattolo di vetro. Sistemare lo stoppino sul bordo e mantenerlo con una molletta di plastica.

Sistemare le porte che cigolano

È sempre buono tenere da parte dell’olio esausto ed utilizzarlo per delle porte che cigolano oppure per attrezzi da lavoro.

Ungere una pala

Possiamo riutilizzare l’olio per ungere una pala da neve. Questa operazione permetterà alla neve di scivolare e non attaccarsi sulla pala.

Idratare la pelle

Non c’è miglior rimedio naturale dell’olio, per idratare la pelle dopo una ceretta attenuandone il rossore, e rendendola morbida e luminosa.

Lettura consigliata

Con pochi e semplici trucchi possiamo vestirci e apparire in un attimo più magre e alte

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te