Come riciclare i regali ricevuti che non ci piacciono senza fare brutte figure e guadagnare anche dei soldi  

Ricevere un regalo è come un film pieno di suspense, perché non si sa mai cosa può capitare.

A volte tutto fila liscio perché il contenuto esaudisce un nostro desiderio e ci piace tantissimo.

Altre volte, invece, guardiamo all’intero e il dono proprio non ci piace.

Questo è il caso in cui, senza la salvezza dello scontrino di cortesia, dobbiamo fare buon viso a cattivo gioco e iniziare a pensare a come disfarci del regalo “brutto” dell’anno.

Un’ottima idea potrebbe essere donarlo a nostra volta ai più bisognosi e fare della sana beneficienza.

In alternativa, potremmo conservarlo, rimpacchettarlo e ri-regalarlo a qualche conoscente.

Quest’ultima ipotesi, però, potrebbe creare degli imbarazzi e farci incappare in qualche cattiva figura.

Senza pensare al fatto che stiamo regalando qualcosa che non ci piace magari ad un amico o ad un parente.

Ecco che, allora, in questo articolo conosceremo un’altra soluzione per sbarazzarci di un dono poco gradito, evitando qualsiasi problema e riuscendo anche a mettere da parte qualche euro.

Come riciclare i regali ricevuti che non ci piacciono senza fare brutte figure e guadagnare anche dei soldi

L’idea è quella di mettere nuovamente in vendita il prodotto ricevuto, perché magari esiste qualcuno che lo desidera e noi possiamo farlo felice.

Questa è una soluzione interessante quando abbiamo le mani legate e non possiamo cambiare il regalo.

Inoltre, ci permette di mettere via un piccolo gruzzoletto per ridurre l’elenco infinito della nostra wish list.

Oggi, poi, possiamo vendere qualsiasi cosa stando comodamente a casa e sfruttando diverse piattaforme online che offrono questo tipo di servizio.

Generalmente, l’unica seccatura prima di creare il nostro piccolo “shop online” è la fase di registrazione.

Superata questa, però, fotocamera alla mano, qualche scatto che possa valorizzare il prodotto e via libera alla vendita.

Piattaforme per vestiti e accessori

Se avessimo ricevuto capi d’abbigliamento oppure accessori come cinture, borse, scarpe, potremmo valutare alcuni siti specializzati in questa tipologia di ri-vendita.

In questo caso si tratta di prodotti nuovi ma, una volta creato l’account, potremmo approfittarne per fare un po’ di decluttering.

Così potremmo eliminare dall’armadio vestiti e accessori usati che non ci piacciono più.

Alcune di queste piattaforme online sono:

  • Vinted;
  • Wallapop;
  • Zalando.

Piattaforme per oggetti di vario genere

Per mettere in vendita qualsiasi altro tipo di oggetto, compresi vestiti e accessori, potremmo valutare altre piattaforme online come:

  • Subito;
  • Ebay;
  • Amazon;
  • il Marketplace di Facebook;
  • Libraccio e ComproVendoLibri solo per libri.

Quindi, ecco come riciclare i regali ricevuti che non ci piacciono senza fare brutte figure e guadagnare anche dei soldi in modo smart e friendly.

Approfondimento

Ecco qual è la collana perfetta da regalare a chi ama i gioielli, sta spopolando e sta bene su tutto.

Consigliati per te