Come riciclare i maglioni vecchi

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

I maglioni in lana o tessuti sintetici con il tempo possono infeltrirsi o restringersi. In altri casi passano di moda o fanno parte di quel mucchio di regali sbagliati, di cui non tutti hanno il coraggio di disfarsi. I maglioni che appartengono a questa categoria potrebbero essere donati a chi saprà apprezzarli, che fare invece con i capi ormai troppo rovinati?

La spazzatura non è la risposta, ecco come riciclare i maglioni vecchi trasformandoli in oggetti utili.

Coperte per scaldare le sere invernali

Durante la stagione fredda una coperta da tenere sul divano di casa è indispensabile.
Torna utile la calda lana dei maglioni, ma anche le fibre artificiali come la viscosa o quelle sintetiche come poliestere, acrilico e pile. Basterà ritagliare i maglioni in disuso in tanti quadrati, più grandi possibile, e cucirli insieme realizzando una coperta patchwork. La copertina sarà quasi a costo zero, originale, colorata e molto calda. Potrebbe anche essere un modo per non disfarsi completamente di un oggetto a cui si era affezionati, o di una fantasia particolarmente apprezzata.

Come riciclare i maglioni vecchi trasformandoli in paraspifferi

Creature invernali fino alla fine questi maglioni: diventano ottimi paraspifferi da porre sotto porte e finestre. Un modo per evitare che entri aria fredda, specie nelle case vecchie, e che si disperda il calore dei termosifoni, sprecando soldi in bolletta.
Si devono tagliare le maniche con l’aiuto di forbici da stoffa, poi si imbottisce l’interno del maglione. Per l’imbottitura si useranno le maniche stesse ed altri ritagli di stoffa recuperati (vecchie calze e collant, lenzuola…). Infine si cuciono i lati aperti.

I paraspifferi si possono decorare con ricami, bottoni e perline, tutto ciò che suggerisce la fantasia.

Una cuccia per gli amici a quattro zampe

Per realizzare una calda cuccia, si inserisce un piccolo cuscino o altra stoffa da riciclare nel maglione. Si dovranno poi chiudere il lato aperto inferiore e quello superiore.
Ecco un cuscino con le maniche. Qui viene il bello: si dovranno imbottire leggermente anche le maniche, con altri scampoli. A questo punto si infila una manica dentro l’altra e si fissa questo “cordone” al resto. In pratica si otterrà una sorta di lettino, o divanetto, con un bordo rialzato, una specie di cuscino incorporato. Sarà una cuccia calda e morbida che cagnolini e gattini apprezzeranno sicuramente.

Altre idee su come riciclare i maglioni vecchi

Le maniche dei maglioni si possono convertire in scaldamuscoli per gambe o braccia.
Servono a preparare i muscoli all’attività sportiva e tenerli caldi quando si sta in un ambiente freddo. Sono perfetti in particolare per scaldare i polpacci, ma anche le caviglie e il collo del piede.

Se si è bravi a rifinirli, possono essere anche molto carini da vedere.
In base ai gusti potranno apparire in stile Flashdance per i nostalgici degli anni 80, oppure adattarsi a un’estetica un po’ cottagecore.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te