Come riciclare i cosmetici che non ti piacciono

Ecco alcune idee su come riciclare i cosmetici che non ti piacciono.

Capita a volte di incappare in un acquisto sbagliato. Una crema, uno shampoo, un prodotto per la cura della persona che si rivela inadatto alle proprie esigenze.

Te ne accorgi dopo qualche utilizzo, e ormai è fatta. È un vero peccato però buttarlo via

Come riciclare i cosmetici che non ti piacciono? Prova a usarli in un modo diverso.

La scelta di una crema per il viso è di solito la più difficile. La pelle qui è delicata e particolarmente reattiva. Può avere tendenza acneica o eccesso di sebo, oppure essere molto secca e sensibile.

Se ti accorgi che una crema è troppo ricca per il viso e causa untuosità e comedoni, usala in parti del corpo più secche. Ad esempio i piedi, specialmente nell’area dei talloni, oppure i gomiti, o le mani, che con i lavaggi frequenti si inaridiscono.

Se invece non è abbastanza delicata, provala come maschera per i capelli, da usare rigorosamente prima del lavaggio.

Altrimenti puoi riciclarla sulle gambe, anche come scrub, aggiungendo sale o zucchero. Oltre ad esfoliare la pelle, facilitando l’epilazione, lascerà le gambe lisce, morbide e idratate. Dopo il risciacquo non servirà nemmeno applicare una lozione.

Utilizzi alternativi di struccante e latte detergente

Anche la detersione del viso è una fase delicata. A volte capita che lo struccante sia troppo aggressivo, causi irritazione, o al contrario sia troppo blando, o troppo nutriente.

Puoi riciclarlo per la pulizia dei pennelli da trucco. I pennelli per fondotinta, blush, cipria, correttori e ombretti sono da lavare frequentemente. Un latte detergente o un prodotto struccante rimuoverà le tracce di trucco senza danneggiare le setole.

Il latte detergente per il viso è perfetto anche per pulire borse, scarpe e accessori in pelle.

Usalo con un batuffolo di cotone o un panno morbido per rimuovere le macchie e riaverli come nuovi. Puoi provarlo anche per togliere segni e macchie da divani e sedili in pelle.

Cosa fare con oli, creme per il corpo o balsami per capelli

Come riciclare i cosmetici che non ti piacciono, magari perché la fragranza non ti soddisfa, o perché non si assorbono bene?

Puoi provare ad utilizzarli prima della doccia per ammorbidire le punte dei capelli. Applicali sulle lunghezze inumidite, evitando le radici. Lascialo in posa per almeno mezz’ora prima di passare allo shampoo.

Un balsamo per capelli che non fa per te, perché magari troppo pesante o al contrario poco districante, può essere riciclato come ammorbidente per il bucato.

Diluiscilo in acqua prima di versarlo nella vaschetta apposita della lavatrice, eventualmente aggiungendo anche un cucchiaino di aceto di mele.

Cerchi altre idee su come riciclare i cosmetici che non ti piacciono? Ti piacerà questo articolo su come riutilizzare i vecchi rossetti, ombretti, e smalti in modo geniale!

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te