Come richiedere un assegno INPS di 120 o 144 euro per ogni figlio con un reddito ISEE fino a 40.000 euro

Le video guide di PdB

Gli Esperti di Redazione chiariranno come richiedere assegno INPS di 120 o 144 euro per ogni figlio con un reddito ISEE fino a 40.000 euro. I genitori italiani attualmente possono contare sull’arrivo di contributi statali a sostegno delle spese che occorre sostenere per i figli a carico. Soprattutto in presenza di più minorenni all’interno del nucleo familiare il volume delle spese aumenta con il moltiplicarsi delle esigenze. Con l’ingresso nel mondo scolastico occorre anche mettere in conto il costo dei libri, degli spostamenti e di una serie di attività collaterali.

Almeno fino al raggiungimento del primo anno di età di ogni figlio, il Governo ha stanziato fondi per garantire contributi finanziari alle famiglie meno abbienti. Vi indicheremo pertanto come richiedere un assegno INPS  di 120 o 144 euro per ogni figlio con un reddito ISEE fino a 40.000 euro. Si tenga conto che riceveranno vantaggi economici più elevati i contribuenti con più figli, è difatti prevista una maggiorazione a partire dal terzo figlio. Nell’articolo “L’INPS chiarisce come richiedere assegni di oltre 1.600 euro per le mamme con più figli” troverete ulteriori indicazioni.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Come richiedere un assegno INPS di 120  o 144 euro per ogni figlio con un reddito ISEE fino a 40.000 euro

L’importo della misura a sostegno della genitorialità varia in proporzioni ai redditi che il contribuente possiede e al numero dei figli. Con la presentazione di un reddito ISEE di oltre 7.000 euro e fino a 40.000 il richiedente matura il diritto ad un assegno di 120 euro. Se al primo figlio segue la nascita di un secondo figlio allora è possibile inoltrare una richiesta per ottenere ulteriori 144 euro. La somma di denaro spettante raggiunge il genitore beneficiario con cadenza mensile tramite accredito bancario, bonifico, libretto postale o carta prepagata con IBAN.

Per garantirsi l’erogazione del beneficio economico occorre presentare la Dichiarazione sostitutiva unica per ottenere così il rilascio dell’ISEE corrente. Mentre per inoltrare la richiesta tramite i servizi online dell’INPS bisogna selezionare l’area “Tutti i servizi” ed cliccare sull’icona “assegno di natalità”. Per chi avesse poca familiarità con internet è possibile invece inviare la domanda tramite il Patronato, il Caf o il call center da rete fissa o mobile.

Le video guide di PdB

Consigliati per te