Come richiedere assegni INPS da 1.200 fino a 2.000 euro per i figli entro dicembre 2020

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Gli Esperti di ProiezionidiBorsa indicano ai Lettori come richiedere assegni INPS da 1.200 fino a 2.000 euro per i figli entro dicembre 2020. I contribuenti che intendono approfittare dei benefici economici che il Governo destina alle famiglie con figli a carico devono affrettarsi. La scadenza per inoltrare la richiesta all’INPS è alle porte e il termine ultimo per l’invio della richiesta coincide col 31 dicembre 2020. A causa dell’epidemia da coronavirus, si sono moltiplicati i sussidi e le prestazioni economiche a sostegno dei contribuenti più fragili. Migliaia di lavoratori hanno perso il lavoro, altri sono in cassa integrazione, altri ancora aspettano l’indennità di disoccupazione.

Nell’articolo ”Bonus INPS da 136 a 272 euro mensili alle famiglie con reddito ISEE basso” la Redazione fornisce indicazioni per ottenere agevolazioni economiche. Presentando l’aggiornamento dell’ISEE il contribuente riesce ad attestare la condizione reddituale più recente e l’INPS individua con maggiore precisione l’importo spettante. L’ammontare delle prestazioni economiche di cui si può beneficiare varia in presenza di alcuni parametri. Vediamo dunque come richiedere assegni INPS da 1.200 fino a 2.000 euro per i figli entro dicembre 2020 e quali i requisiti necessari.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Come richiedere assegni INPS da 1.200 fino a 2.000 euro per i figli entro dicembre 2020

Per le informazioni dettagliate relative ai sussidi per i figli minorenni si deve fare riferimento alla circolare n. 2350/2020 in cui l’INPS fornisce chiarimenti. A seguito dell’emergenza epidemiologica il bonus per i figli minorenni ha subito modifiche per venire incontro alle esigenze dei lavoratori che devono rivolgersi a baby sitter. Ciò perché col dilagare del Covid 19 moltissimi bambini seguono le lezioni scolastiche a distanza e non possono certo restare a casa da soli. Di qui la necessità di interpellare delle baby sitter che sorveglino e aiutino i ragazzini soprattutto durante le ore lavorative dei genitori. Non tutti i lavoratori possono difatti fruire dell’opzione dello smart working e non possono prescindere dall’aiuto di terzi.

L’importo del bonus baby sitting ammontava a 600 euro, ma attualmente è pari a 1.200 euro. Il Governo ha inteso inoltre garantire un importo aggiuntivo ai lavoratori che prestano servizio nel settore sanitario e che sono coinvolti in prima linea. Ciò in considerazione dei turni di lavoro e del rischio che quotidianamente li espone il contatto costante con soggetti positivi al coronavirus. Chi ha già ricevuto l’assegno INPS può pertanto inviare nuova richiesta per ottenere la quota aggiuntiva che quindi raggiungerà il personale medico e sanitario.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te