Come rendere cavolfiore broccoli e cime di rapa più digeribili con questi furbi e veloci trucchetti per primi e secondi piatti squisiti

Il cavolfiore così come i broccoli e le cime di rapa sono i protagonisti di questi mesi invernali.

Gustosissimi, sono ideali per la creazione di numerose ricette riguardanti i primi piatti, i secondi e i contorni. Dei veri e propri gioielli in cucina, c’ è chi li ama follemente e chi li odia.

Questo perché tutti e 3 gli ortaggi sono caratterizzati da un gusto gradevole e semi dolce, ma presentano un odore molto particolare, che per molti è considerato una puzza insopportabile.

Eh già, perché durante la cottura tutti questi ortaggi tendono ad emanare un odore molto particolare che fa storcere il naso. Tuttavia il loro gusto non ha nulla a che vedere con questa caratteristica olfattiva, infatti sono davvero gustosi.

Un’altra problematica legata a queste verdure è il grado di digeribilità; infatti, per molti risultano essere un po’ ostili da digerire.

Come rendere cavolfiore broccoli e cime di rapa più digeribili con questi furbi e veloci trucchetti per primi e secondi piatti squisiti

Tuttavia in entrambi i casi, sia per il cattivo odore, che per la digestione c’è una soluzione. In questo modo, non sarà più necessario rinunciare a queste prelibatezze e miniere d’oro che la natura ci offre.

Trucchetti di digeribilità

Per quanto riguarda la digeribilità è possibile rendere queste crucifere più leggere, semplicemente aggiungendo durante la cottura origano, zenzero e semi di finocchio. Queste spezie hanno la capacità di conferire alle crucifere in questione una maggiore digeribilità, attenuando i sintomi di pesantezza ad essi legati.

Per renderli più digeribili l’ideale sarebbe consumarli da crudi oppure preferire cotture brevi e che non vanno ad intaccare le vitamine e i minerali presenti in queste verdure.

Anche la cottura ha il suo ruolo nella digeribilità, non a caso, la più sconsigliata è la bollitura. Questa tecnica rende queste crucifere più pesanti e causa la perdita di preziose vitamine. Infatti abbiamo sempre sbagliato a bollire i broccoli in acqua ecco 1 metodo geniale per non perdere vitamina C, ferro e calcio e ancora ecco come cucinare il cavolfiore per non perdere vitamina C e fosforo.

Addio puzza

Per ovviare alla puzza invece basterà semplicemente ricorrere a pochi semplici rimedi, infatti cucinare il cavolfiore, i broccoli e altre crucifere senza cattivi odori è possibile con questi rimedi casalinghi che scacceranno la puzza. Inoltre è anche possibile aggiungere all’acqua di cottura dei capperi o delle foglie di alloro, ma anche aggiungere dei gherigli di noce che sembrerebbero catturare gli odori solfurei di questi alimenti.

Dunque, ecco come rendere cavolfiore broccoli e cime di rapa più digeribili con questi furbi e veloci trucchetti per primi e secondi piatti squisiti.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te