Come regolarsi con le zone a traffico limitato

Nel luglio del 2019, è stata introdotta una grande novità che potrebbe portare a dei vantaggi per le multe prese a causa delle ZTL. Essa è che è scomparsa la segnaletica con la scritta “varco attivo”, posta in prossimità delle ZTL. i Comuni la dovranno sostituire con una più chiara e comprensibile. A stabilire ciò sono state le linee guida approvate dal Ministero dei Trasporti e trasmesse ai Comuni. Ebbene, sulla scorta di esse, oltre alla segnaletica con il simbolo ZTL, dovremo trovare una di queste due scritte:

1) ZTL  attiva, quando il divieto di transito è in vigore;

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

2) ZTL non attiva, quando il divieto non è in vigore. Quindi, come regolarsi con le zone a traffico limitato?

Quando la multa si può annullare

Da quanto detto, tutte le multe che sono state prese con la dicitura “varco attivo”, possono essere impugnate e annullate. Infatti, la dicitura “varco attivo” significherebbe che il “passaggio è aperto”, e quindi libero. All’opposto, nella realtà l’espressione significava esattamente l’opposto e cioè la vigenza del divieto.  Ne deriva che se il segnale non è chiaro e il divieto non è comprensibile, l’Amministrazione non può pretenderne l’osservanza. Ed è questo il motivo per cui numerose infrazioni fatte alla vecchia maniera sono state annullate.

Come è cambiata la segnaletica ZTL

Il segnale deve riportare le seguenti diciture in modo da poter essere accettato ed osservato dagli utenti della strada. Sicchè, quando il divieto è vigente, dobbiamo trovare scritto: Ztl attiva (solitamente di colore rosso). Quando, invece, non è vigente il divieto: ZTL non attiva (solitamente di colore verde). Se, invece, si tratta di una zona turistica, il pannello integrativo deve riportare le stesse diciture in lingua inglese. Ne deriva che, dopo l’approvazione delle nuove linee guida, potranno essere impugnate le multe per ZTL, se c’è ancora il vecchio segnale. Sicchè, alla domanda: “come regolarsi con le zone a traffico limitato?”, si deve rispondere che se il segnale che si rinviene non è a norma, la multa può essere contestata.

Consigliati per te