Come realizzare il sogno di coltivare straordinari girasoli in un vaso o di utilizzarli per la colazione?

Il girasole è un fiore singolare, che porta allegria e solarità per il suo colore giallo intenso nonché per le sue dimensioni.

Infatti, l’altezza dello stelo, e le grandezze a cui può arrivare, fanno di esso un fiore imponente. Ma anche capace di trasmettere tenerezza e allegria.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Il girasole si sviluppa molto in altezza, tanto che, in taluni casi, può arrivare fino a 4 metri, a seconda della varietà. La caratteristica che lo rende così speciale è l’eliotropismo, ossia la capacità di orientarsi in direzione del sole.

Inoltre, e forse questi non tutti lo sanno ha la capacità di depurare il terreno dalle sostanze inquinanti.

In quest’articolo, ci occuperemo di: “come realizzare il sogno di coltivare straordinari girasoli in un vaso o di utilizzarli per la colazione”. Infatti, va premesso che essi possono essere coltivati in un vaso per ravvivare il terrazzo. In questo caso, però, si può utilizzare una varietà nana. Che meglio si adatta ai balconi e allo spazio offerto dai vasi.

Inoltre, il girasole può essere coltivato anche per finalità alimentari. Ciò in quanto, strano a dirsi, i suoi semi possono entrare a far parte della nostra colazione. Come un gustoso e nutriente snack, oppure essere utilizzati per estrarne dell’olio.

Come coltivarlo in un vaso

Forse non ci avremmo mai pensato ma coltivare il girasole in un vaso è possibile! Basta collocarlo su un balcone ben esposto al sole.

La scelta del seme può variare in base allo spazio che abbiamo a disposizione. Cioè, poiché l’altezza dello stelo è proporzionata a quella della radice, se vogliamo coltivare un normale girasole, dovremmo munirci di un vaso enorme.

Pertanto, se lo spazio a disposizione sul balcone è ridotto, oppure preferiamo godere di un numero maggiore di questi fiori anche se più piccoli, possiamo scegliere una delle varietà nane che arrivano a soli 30 cm di altezza.

Esse sono certamente più indicate per la coltivazione sul terrazzo. Una volta scelto il seme da piantare, occorre preparare il vaso. Ebbene, alla base di esso, va messo uno strato di ghiaia o argilla espansa, per evitare il ristagno di acqua proveniente dalle innaffiature in eccesso.

Infine, una volta piantato il girasole nel vaso, esso va irrigato regolarmente ma senza eccessi, in quanto la troppa acqua può farlo marcire.

Come ottenere i semi da mangiare?

Alla domanda: “come realizzare il sogno di coltivare straordinari girasoli in un vaso o di utilizzarli per la colazione?”, abbiamo risposto in parte. Adesso occupiamoci di fornire tutte le indicazioni relative alla coltivazione dei semi.

È bene sapere che da ogni fiore si possono estrarre un gran numero di semi. Tuttavia, per far ciò, occorre attendere la completa formazione del fiore e lasciare che secchi la corolla.

Inoltre, i semi possono essere destinati a vari utilizzi, in quanto possono servire a piantare altri fiori ma, come detto, sono anche commestibili. Infatti, possono essere consumati come snack oppure utilizzati per condire le insalate.

Sempre con i semi, infine, si può produrre un olio molto salutare, anche a livello domestico ma in quantità ridotte.

Consigliati per te