Come raffreddare velocemente anche senza frigorifero la birra, il vino e altre bottiglie di bevande con questi 3 strepitosi trucchetti

Caldo e afa sono delle costanti nel periodo estivo che ci portano a sudare copiosamente e a essere sottotono.

Qualunque faccenda dovremo svolgere ci costerà il doppio della fatica e ci comporterà, a causa delle alte temperature, una fiacca incredibile.

In certi casi non c’è nulla di meglio che arrivare a casa e stappare una bevanda gelata e dissetante per rimetterci in sesto. Non sempre, però, va tutto come previsto e potremmo trovare la bevanda di nostro interesse terribilmente calda e imbevibile.

Ci tornerà utile sapere, quindi, come raffreddare velocemente anche senza frigorifero la birra e le altre bibite.

Meno tempo in frigorifero

Spesso distrattamente dimentichiamo di mettere in frigo o nel freezer le nostre bevande. In questo caso sappiamo che per abbeverarci dovremo attendere lunghi tempi di attesa che ci dissuadono totalmente.

Poco importa quale sia la bevanda, se acquistata o preparata in casa con la frutta per sgonfiare la pancia, calda non ci darà alcun sollievo. In particolare la birra, molto quotata in questo periodo, potrebbe risultare davvero sgradevole a temperatura ambiente.

Ebbene, non c’è da disperare, perché possiamo facilmente correre ai ripari per rimediare al nostro errore.

Ci servirà semplicemente uno strofinaccio o un tovagliolo, dopo averlo bagnato con l’acqua avvolgiamolo attorno alla nostra bottiglia.

La metteremo poi in freezer e la piccola astuzia adottata ridurrà di gran lunga i tempi.

Nel caso, invece, non potessimo usufruire del frigorifero perché pieno o rotto, o per qualunque altro motivo, possiamo poi ricorrere a qualche altra furbizia.

Come raffreddare velocemente anche senza frigorifero la birra, il vino e altre bottiglie di bevande con questi 3 strepitosi trucchetti

Solitamente per raffreddare le bevande si tende a usare il ghiaccio. Vi è però da dire che potrebbe non essere la soluzione ottimale perché, sciogliendosi, le annacqua.

Dunque, piuttosto che usare il ghiaccio così, sfruttiamolo in altro modo.

Prendiamo una bacinella e riempiamola di acqua gelata e ghiaccio, uniamo un paio di cucchiai di sale. Quest’ultimo, infatti, dovrebbe abbassare la temperatura ulteriormente. A questo punto non rimarrà che immergervi la nostra bottiglia o lattina per qualche minuto.

Qualora il metodo appena esposto non facesse al caso nostro, vi è un ulteriore asso nella manica. Invece del solito ghiaccio, premuniamoci di ghiaccio refrigerante riutilizzabile. Si tratta di piccoli cubetti di plastica che si congelano in freezer e poi si inseriscono dentro le bevande.

Il vantaggio rispetto al normale ghiaccio sarà che non si sciolgono, producendo acqua, dunque raffredderanno le bibite, ma lasciandole inalterate.

In particolare questo metodo si rivela adatto per birra e vino bianco o rosé.

Grazie alle soluzioni viste non vi sarà più bisogno di correre a mettere in frigorifero la roba da bere. Infatti, potremo renderla fredda e rinfrescante in poco tempo e anche all’ultimo momento d’ora innanzi.

Lettura consigliata

Si può stare freschi in casa senza condizionatore durante le giornate calde e di notte con questo economico oggetto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te