Come pulire senza errori i carciofi togliendo la parte dura e senza mani nere più una ricetta mari e monti economica ma molto gustosa

Tutti pazzi per i carciofi: solo 45 calorie e zero colesterolo. Ma rinunciamo spesso a comprarne perché risulta difficile pulirli eliminando bene la parte coriacea.

In realtà bastano dei piccoli accorgimenti per ottenere teneri cuori di carciofo senza troppa fatica.

Prima di iniziare a pulire i carciofi bisogna preparare una ciotola capiente contenente acqua ghiacciata e limone. Man mano che procediamo con la pulizia della verdura dovremo immergerla in questo liquido che ne eviterà l’annerimento. I carciofi conserveranno così il loro colore brillante.

Come pulire senza errori i carciofi togliendo la parte dura e senza mani nere più una ricetta mari e monti economica ma molto gustosa

Anche le nostre mani devono essere preservate dall’annerimento. Basterà indossare dei guanti in lattice così da evitare di dover ricorrere alla manicure dopo aver cucinato. I guanti possono anche preservare da eventuali graffi dovuti alle spine.

Bisogna partire dal tagliare il gambo e pulirlo togliendo la parte esterna. Possono essere utilizzati per preparare frittate, creme di carciofi o polpette gustose con cuore filante. Il carciofo deve essere sfogliato eliminando le brattee. Purtroppo non si può essere parsimoniosi durante questa operazione. Ne risentirebbe il piatto che andremo a preparare. Una volta eliminate le brattee più coriacee sarà opportuno procedere tagliando trasversalmente con un coltello. Partendo dalla base del carciofo muovere la lama in diagonale andando verso la parte centrale, come se si trattasse di un legnetto a cui fare la punta. Il carciofo prenderà una forma arrotondata sotto e appuntita all’estremità superiore. Questa tecnica consente di eliminare ogni residuo coriaceo dalle foglie.

I carciofi saranno così pronti per realizzare la più gustosa ricetta mari e monti che abbiamo mai mangiato.

Una teglia di sapori che vanno dal mare alla campagna

Dopo aver visto come pulire senza errori i carciofi, procediamo scoprendo un piatto semplice e casereccio.

Una ricetta da gustare anche a temperatura ambiente e che non comporta una grossa spesa è la tiella pugliese di carciofi patate e cozze.

1 chilo di patate, 6 carciofi e mezzo chilo di cozze sono indispensabili per procedere. Patate e carciofi devono essere tagliati finemente, conditi con olio, sale e origano. Mentre si puliscono le cozze si deve conservare il liquido che servirà per la preparazione dopo averlo filtrato. Comporre la tiella a strati iniziando con le patate, sovrapporre le cozze senza guscio, cipollotto tagliato finemente e bagnare ogni strato con poca acqua delle cozze. Procedere con carciofi, cozze, cipolla e acqua. L’ultimo strato sarà di patate che andremo a cospargere con pangrattato e olio. Poi andrà in forno ben caldo per 45 minuti e fino a doratura. La tiella potrà essere conservata fino a 3 giorni in frigorifero e riscaldata all’occorrenza. Affinché i sapori siano più intensi sarà bene non servirla appena sfornata ma a temperatura ambiente dopo almeno un’ora.

Lettura consigliata

Ecco un dolce al limone senza uova pronto in 15 minuti per concludere un menù di pesce o carne in modo fresco e raffinato

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te