Come pulire la vaschetta della lavatrice ed eliminare ogni traccia di muffa seguendo solamente questi 2 trucchetti della mamma

In questo preciso periodo dell’anno si ripresenta puntualmente un problema che tormenta le case di molte persone.

Questo può essere più o meno esteso ma è comunque fastidioso averci a che fare.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

Il suo colore distintivo è il verde con qualche spruzzata di nero e spesso la sua consistenza è spugnosa. Stiamo parlando della muffa che, come un mosaico, può comparire improvvisamente in ogni angolo della casa.

La muffa e la casa

La muffa è un vero e proprio organismo che fa parte della famiglia dei funghi e che si riproduce attraverso le spore.

Può diventare un nostro sgradito coinquilino principalmente perché in casa c’è un elevato tasso di umidità. Così si potrebbe presentare l’esigenza di cacciarlo via perché non è piacevole alla vista, ha un cattivo odore e potrebbe causare fastidiose allergie.

Quindi, in questi mesi, potremmo proprio essere alle prese con questo antipatico problema che però non riguarda solo le pareti della nostra casa.

Infatti, la muffa può colpire, per esempio:

In particolare, uno dei suoi componenti ne è facile preda. Si tratta della vaschetta che potrebbe iniziare a incrostarsi, ammuffirsi e a emanare cattivo odore. In questo articolo, allora, vedremo come farla tornare a brillare, pulirla a fondo ed eliminare ogni traccia di muffa.

Accortezze preliminari

Per pulire la vaschetta della lavatrice abbiamo due alternative: o l’estraiamo dall’apposito vano oppure la lasciamo inserita. In entrambi i casi il suggerimento è quello di staccare prima la spina dell’elettrodomestico.

Poi, prima di metterci all’opera, se volessimo potremmo proteggere le nostre mani con dei semplici guanti da cucina.

Come pulire la vaschetta della lavatrice ed eliminare ogni traccia di muffa seguendo solamente questi 2 trucchetti della mamma

Ora che siamo pronti per iniziare, dovremmo partire trattando le varie macchie di muffa presenti all’interno della vaschetta.

Per farlo potremmo utilizzare un prodotto comunissimo che è l’acqua ossigenata stabilizzata al 3%, ossia a 10 volumi.

Suddividiamo in piccoli pezzetti un po’ di cotone idrofilo o ovatta, a seconda del numero di macchie da trattare, e li imbeviamo di acqua ossigenata.

Successivamente, tamponiamo ogni macchia e poi lasciamo agire per almeno 2 minuti. Trascorso questo periodo di tempo, rimuoviamo tutto e passiamo alla pulizia finale.

Gli ultimi passaggi

Per lavare la vaschetta utilizziamo l’acido citrico che possiamo acquistare nei supermercati più forniti, nei consorzi agrari, in alcune farmacie o online.

Lo troviamo sotto forma di polvere o granuli e funziona come potente anticalcare e sgrassatore dello sporco più ostinato.

Diluiamo, allora, 200 grammi di acido citrico in un litro di acqua distillata. Infine, imbeviamo in questa soluzione un panno in microfibra e lo passiamo su tutte le zone interne.

Ecco, allora, come pulire la vaschetta della lavatrice ed eliminare ogni traccia di muffa seguendo solamente questi 2 trucchetti della mamma.

Approfondimento

In pochi puliscono questa parte della cucina dove si annidano sporcizia e grasso e possiamo farlo così.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te