Come pulire il grill elettrico senza rovinarlo con questi prodotti a costo zero

Tra i nuovi elettrodomestici di ultima generazione utili per la cucina e in sostituzione dei classici metodi di cottura c’è il grill elettrico. Per chi non lo conoscesse, si tratta di un elettrodomestico con caratteristiche simili sia al barbecue che alla bistecchiera.

Mentre quest’ultima si posiziona sui fornelli e il barbecue funziona tramite la carbonella e qualche fiammifero, il grill elettrico funziona, appunto, con la spina. Ha la stessa funzione di entrambi: cuocere e piastrare. Con il grill elettrico si possono cucinare la carne, il pesce, le verdure, nonché i panini. Anziché utilizzare il barbecue e spendere soldi in carbonella, così come spendere soldi in gas, usiamo il grill elettrico che non consuma tanto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Delle sue caratteristiche ne avevamo già parlato in un altro articolo; oggi invece affronteremo l’argomento dal punto di vista della manutenzione e della pulizia. Ovviamente, come accade per tutti gli elettrodomestici, dobbiamo fare attenzione a non lasciare dello sporco incrostato.

I grassi rilasciati dalla carne, per esempio, devono essere puliti non appena il grill si sarà raffreddato. Come conservare bene questo elettrodomestico per una sua tenuta a lungo termine? Ecco come pulire il grill elettrico senza rovinarlo con questi prodotti a costo zero.

I prodotti naturali non sono tutti uguali

Non tutti i prodotti naturali sono adatti a pulire il grill; o meglio, dipende dal materiale con il quale è composto, alcuni prodotti possono danneggiarlo. Se per esempio, l’acqua mescolata con aceto e bicarbonato è una perfetta soluzione per il barbecue, non è detto che sia utile anche per il grill.

Solitamente, il grill elettrico è composto da materiali antiaderenti per cui pulirlo con una spugnetta abrasiva è alquanto sconsigliato.

Ecco come pulire il grill elettrico senza rovinarlo con questi prodotti a costo zero

Optiamo, innanzitutto, per un panno in microfibra. Adesso passiamo al fulcro dell’argomento: cosa utilizzare per una pulizia efficace?

Se il grill presenta delle incrostazioni, usiamo una spatola di gomma per rimuovere i residui. Se le macchie sono troppo ostinate, allora versiamo qualche goccia di olio d’oliva e lasciamo agire per qualche minuto. Riproviamo a eliminare le macchie con la spatola di gomma. Se siamo riusciti nel nostro intento, passiamo alla pulizia vera e propria.

Non utilizziamo l’acqua, perché si potrebbe formare la ruggine. Prendiamo un foglio di carta assorbente e strofiniamo con delicatezza tutte le superfici. Versiamo qualche goccia di aceto bianco sul panno in microfibra e puliamo sia la parte inferiore che quella superiore. Facciamo attenzione anche alle scanalature. Con altra carta assorbente puliamo e asciughiamo per bene.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te