Come pulire i vetri della macchina in poco tempo e con prodotti che hai già in casa

Dal parabrezza al lunotto posteriore, passando per i finestrini. Ecco come pulire i vetri della macchina in poco tempo e con prodotti che hai già in casa.

Al posto del detergente per auto, infatti, è possibile prepararne uno fatto in casa che assicura la stessa efficacia. E cioè rimuovere perfettamente lo sporco senza lasciare aloni.

Ecco come pulire i vetri della macchina in poco tempo e con prodotti che hai già in casa

Entrando nel dettaglio, per ottenere un ottimo detergente per auto, in particolare, specifico per pulire i vetri della macchina, basta semplicemente unire acqua e aceto. Precisamente 200 millilitri di aceto per ogni litro d’acqua. In questo modo, da un lato, l’acqua pulisce, mentre, dall’altro, la presenza dell’aceto permette alla soluzione di eliminare dai vetri gli aloni oltre allo sporco più difficile.

In particolare, è bene prima pulire i vetri esterni solo con acqua così da rimuovere in maniera grossolana lo sporco. Dopodiché, munendosi di una pezzuola, imbevuta proprio della soluzione di acqua e aceto, si può procedere ad una pulizia più a fondo. Ma senza dimenticare che la pulizia dei vetri esterni della macchina va fatta sempre evitando di esporre la vettura al sole.

Al termine della pulizia i vetri saranno puliti e brillanti. Tuttavia, se si dovesse intravedere ancora qualche piccola macchia sarà possibile rimuoverla con un semplice escamotage. E cioè, una volta che i vetri siano puliti e asciutti, basta passare delicatamente su di essi della carta da cucina. Oppure, in alternativa, della semplice carta di giornale.

Come pulire i vetri dell’auto quando lo sporco è più leggero

Chi pulisce spesso i vetri della macchina, inoltre, nella maggior parte dei casi, dovrà preoccuparsi di rimuovere dello sporco leggero, tenue, non, quindi, ostinato e complicato da levare. E allora, in tale evenienza, potrà anche fare a meno di pulire i cristalli con la soluzione di acqua ed aceto.

Basterà munirsi di un panno resistente in microfibra che va dapprima prima inumidito in acqua tiepida, e poi ben strizzato prima di procedere all’operazione di pulizia. Non sarà nemmeno necessario procedere al risciacquo.

Consigliati per te