Casa e Giardino

Come pulire i cuscini ingialliti in pochi minuti utilizzando una soluzione economica che non è bicarbonato e candeggina

La pulizia del letto è una delle cose più importanti. Sanificare la stanza in cui dormiamo e, soprattutto, il posto preciso in cui lo facciamo è consigliabile almeno una volta a settimana. Bisognerebbe areare sempre il locale, almeno una trentina di minuti al giorno, oltre che cambiare tutte le lenzuola almeno una volta a settimana.

Come moltissimi mestieri quotidiani o settimanali non riscuote tantissimo apprezzamento. Soprattutto se ci ritroviamo soli nel farlo. In coppia lo si fa meglio e più rapidamente, ma non è sempre possibile per i diversi impegni che si hanno.

Cambiare le lenzuola ogni sette giorni è doveroso, a maggior ragione in estate. Onde evitare che il sudore ristagni all’interno e queste, nonostante le ore d’aria, si impregnino degli odori sgradevoli del nostro corpo.

Se questo vale per le lenzuola, a maggior ragione dovrebbe valere per federe e cuscino. La nostra testa, infatti, pur senza dare segnali evidenti, è quella che più lascia residui all’interno del letto. Pensiamo ai capelli, alla forfora e alle squame per chi soffre di dermatite seborroica.

Come pulire i cuscini ingialliti in pochi minuti utilizzando una soluzione economica che non è bicarbonato e candeggina

Per questo diventa davvero fondamentale avere una buona igiene del nostro cuscino. Come farla? Anche in questo caso, ci vengono in soccorso i rimedi della nonna. Con bicarbonato e candeggina raramente sbagliamo. Quando, però, il cuscino tende a ingiallirsi, potremmo trovare una soluzione perfino più potente ed efficace.

Per farla avremo bisogno della borace. Una sostanza conosciuta in Europa sin dai tempi di Marco Polo. Presente in molti detergenti e disinfettanti, si trova facilmente anche in farmacia. Non sarà l’unico ingrediente della nostra soluzione, però.

Avremo bisogno anche di un detersivo neutro per piatti. Andrebbe benissimo anche uno con base aceto. Il tutto verrà completato con acqua tiepida. Quindi, prendiamo una bacinella sufficientemente grande, oppure sfruttiamo la nostra vasca da bagno. Riempiamola di acqua, versiamo un bicchiere di detersivo, mescoliamo bene prima di aggiungere un cucchiaio abbondante di borace.

A quel punto immergiamo il cuscino e teniamolo in ammollo per una ventina di minuti. Dopodiché, con l’uso di guanti in lattice, andremo a strizzarlo, per poi metterlo in lavatrice. Facciamolo andare a 40 gradi e aggiungiamo un pezzo di carta stagnola appallottolato prima di iniziare il lavaggio. La carta d’alluminio darà un risultato davvero sorprendente.

Ecco, dunque, come pulire i cuscini ingialliti in pochi minuti, utilizzando detersivo per i piatti e borace. Una soluzione che li farà tornare quasi come nuovi.

Lettura consigliata

Come creare un cuscino fai da te per combattere l’insonnia usando rosmarino, camomilla e altri oli naturali

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)
Condividi
Paolo Oggioni
Pubblicato da
Paolo Oggioni

ProiezionidiBorsa.it usa cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy.

Dettagli