Come pulire bene e a fondo le unghie e le dita 

L’igiene delle mani è importante. Il coronavirus ha reso quotidiana una pratica a cui non si era abituati, l’igienizzazione con disinfettanti a base alcoolica, per “uccidere” il virus. Abitudine che è meglio non abbandonare, almeno fino a che non ci si sarà sottoposti a vaccinazione. Ma lavarsi accuratamente le mani dovrebbe essere una buona pratica per mettere al riparo il proprio organismo da almeno centocinquanta specie diverse di batteri. Ovviamente i posti dove sporco e, quindi, germi e batteri prosperano, sono unghie e dita. Ecco allora come pulire bene e a fondo le unghie e le dita delle mani. La pratica, ovviamente, può essere estesa anche alle estremità dei piedi.

Il metodo casalingo per la pulizia di unghie e dita

Lavarsi le mani con acqua e sapore o con disinfettante può non bastare. Il perché è presto detto: lo sporco si accumula tra le pieghe delle dita e sotto le unghie. Proprio queste ultime, per quanto corte e curate possano essere, risultano il posto più accogliente per i germi e i batteri. E per quanto si possa strofinare, non si arriverà mai a debellare ogni traccia di sporcizia che si è accumulata nei loro anfratti. Come pulire bene e a fondo le unghie e le dita, quindi? L’igiene delle estremità può essere curata con un metodo tutto casalingo e a costo zero. Basta procurarsi uno spazzolino da denti. Per lo scopo si può tranquillamente utilizzare un vecchio spazzolino.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Per prima cosa è importante farlo bollire in acqua bollente o immergerlo in alcool denaturato per sanificarlo. Una volta procurato il setolino, questo sarà il pulisci-unghie perfetto. La pratica è semplicissima: si bagna lo spazzolino, lo si impregna di sapone (passandolo su una saponetta o utilizzando qualche goccia di sapore liquido) e si sfregano accuratamente e con vigore le unghie e le dita, una per una. Il risultato saranno unghie pulite e sanificate al massimo.  Terminato il lavaggio col sapone, per un’igiene ancora più profonda, si può passare con lo spazzolino anche del gel sanificante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te