Come prevenire la forfora utilizzando un condimento economico 

La forfora, problema comune a molte persone, non è solo fastidiosa per il suo prurito e l’arrossamento della pelle. Ma, col suo inestetismo evidente, può diventare anche motivo di disagio quando siamo tra la gente. In farmacia e al supermercato, troviamo oggi parecchi prodotti in grado di aiutarci ma, uno assolutamente naturale è un retaggio dei consigli dei nostri nonni. Come prevenire la forfora utilizzando un condimento economico: l’aceto. Vediamo in questo articolo dei nostri Esperti come applicarlo sui capelli per eliminare la forfora. Sia quello di vino bianco, che quello di mele.

Shampoo e balsamo troppo aggressivi

Molte volte non ce ne rendiamo conto, ma magari utilizziamo uno shampoo e un balsamo troppo aggressivi per la cute e il cuoio capelluto. Ecco, allora, come prevenire la forfora utilizzando un condimento economico come l’aceto, semplicemente unito all’acqua. Non ci resterà che da fare questa semplice azione:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/
  • mescolare in parti uguali acqua e aceto, versandoli sui capelli bagnati, stando attenti a non colpire gli occhi. Massaggiamo il cuoio capelluto e, versiamone ancora;
  • lasciamo agire e riposare per qualche minuto, senza avere poi paura che l’odore dell’aceto possa rimanere sui capelli. La semplice azione di risciacquo, infatti, lo eliminerà;
  • risciacquiamo quindi con acqua calda, applicando a questo punto uno shampoo possibilmente naturale e delicato.

Utilizzare l’aceto anche tutti i giorni

Se, però, oltre a prevenire, vogliamo rimuovere la forfora, nessun problema, perché potremo ripetere questa operazione per qualche giorno. L’importante è continuare a seguire la stessa operazione, permettendo all’aceto di penetrare nel cuoio capelluto. Per profumare i capelli e fornire un’ulteriore azione antisettica, avremo poi la possibilità di utilizzare qualche goccia di olio essenziale specifico per capelli. E, ci riferiamo ad esempio a: tea tree, limone o lavanda. Queste essenze benefiche, che le piante producono naturalmente, avrebbero di per sé azione fungicida. Allo stesso modo, funzionano per la cura, la prevenzione e la disinfezione della nostra pelle. Gli antichi greci e romani utilizzavano queste essenze proprio nella cura e nel trattamento completo dei capelli.

Approfondimento

Il miglior alimento per il benessere intestinale costa pochissimo

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te