Come preparare un perfetto kit di pronto soccorso da portare in ogni viaggio

Molti lettori di certo amano viaggiare. È una splendida attività da fare sia da soli, che in coppia, o in famiglia. Ma per stare tranquilli e sicuri è necessaria un’attenta pianificazione. L’hotel, i biglietti, i luoghi da visitare, le prenotazioni…

Nella confusione delle tante cose da fare tutti si dimenticano di una cosa importantissima: come preparare un perfetto kit di pronto soccorso da portare in ogni viaggio per non farsi mai cogliere impreparati. È un’abitudine da coltivare e tenere da conto anche se non si fanno parecchi movimenti.

Preparare un piccolo set e tenerlo sempre pronto per ogni evenienza è un trucco fondamentale per viaggiare sicuri. Non si può mai sapere cosa accadrà quando si è lontani da casa, perciò è importante essere preparati. In valigia, dunque, non vanno messi solo sandali, abiti e accessori. Prima di partire non bisogna dimenticare di preparare l’occorrente per dare sollievo a problemi e malesseri che possono manifestarsi anche in vacanza.

I giorni di ferie sono pochi: meglio non farseli rovinare! È comunque importante ricordare che l’assistenza sanitaria, in Italia soprattutto, è capillare, attiva ed efficiente. In caso di emergenza, quando non si sa cosa fare, è sempre opportuno chiamare il pronto soccorso.

Pronti alle piccole emergenze quotidiane

Per piccole emergenze che possono capitare ogni giorno, invece, si può intervenire anche da soli. Innanzitutto, chi sta seguendo una terapia farmacologica dovrebbe aver cura di tenere organizzati i medicinali da prendere, magari con un portapillole datato che aiuti a ricordare i giorni precisi. Meglio sceglierne uno di quelli circolari, schiacciati: occupano meno spazio di quelli cilindrici.

A questo, ovviamente, si aggiungono tutti i farmaci standard da non dimenticare mai: gli antipiretici, ad esempio, o gli antistaminici, che non servono solo a chi soffre di allergie note: è importantissimo averne sempre qualcuno con sé per evitare brutte reazioni inaspettate. Ottime anche le pomate lenitive, che aiutano in caso di irritazioni o arrossamenti.

Come preparare un perfetto kit di pronto soccorso da portare in ogni viaggio

Garze sterili in compresse e cerotti idrocolloidali e idrorepellenti sono fondamentali, come anche creme anti-eritemi e disinfettanti. Il migliore e più versatile resta sempre l’acqua ossigenata. Meglio evitare, invece, antibiotici ed altri farmaci che richiedono il consulto di un medico.

Per essere davvero pronti a tutto, si possono inserire nel proprio kit dei rimedi per le distorsioni. Delle bende autofissanti e del ghiaccio istantaneo andranno benissimo. Ottimi anche analgesici e antinfiammatori, utili non solo in caso di dolori generici ma anche per quelli specifici, come il ciclo mestruale, ad esempio.

Ultimo importantissimo consiglio: periodicamente, almeno due volte l’anno, è fondamentale controllare tutta l’attrezzatura e i medicinali presenti nel kit e sostituire quelli scaduti o deteriorati. In questo modo, sarà sempre tutto pronto all’uso!

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te