Come preparare i peperoni sott’aceto e vino bianco e come conservarli

peperoni aceto

I peperoni sono ortaggi molto gustosi, che possono accompagnare molto spesso i nostri piatti sulla tavola. Possono, infatti, trovarsi a contorno di un piatto di carne oppure arricchire di sapore un gustoso primo di pasta. Si possono anche preparare al forno o farciti e ripieni. I peperoni stanno bene anche sulla pizza e nelle torte salate. Queste verdure in genere si raccolgono in estate, ma ciò non significa che possano essere gustati solo nella bella stagione.

Possiamo infatti preparare i peperoni in un modo diverso dal solito, per conservarli e mangiarli in seguito, durante la stagione fredda. Una soluzione è, ad esempio, metterli all’interno di una miscela di aceto e vino bianco, utile alla conservazione dei peperoni per l’utilizzo futuro.

Come preparare i peperoni sott’aceto e vino bianco e come conservarli

Per trattare gli ortaggi sott’aceto, avremo bisogno di 1 kg di peperoni rossi, di 3 spicchi di aglio e di ½ litro di vino bianco. Serviranno anche, per le nostre operazioni, ½ litro di aceto di vino bianco e del sale grosso. Per procedere dovremo lavare per bene, sotto acqua corrente fredda, i peperoni e lasciarli asciugare su un canovaccio pulito. Questo andrà posto sul tavolo della cucina. Con l’aiuto di un coltello asporteremo la polpa attorno al picciolo e affetteremo i peperoni, eliminando semi e filamenti.

Faremo quindi cuocere per 2 minuti i peperoni in acqua salata, li scoleremo e li lasceremo asciugare sul canovaccio per un paio d’ore. Nel mentre dovremo procurarci dei vasetti di vetro sterilizzati e, quando asciutti, porvi dentro i peperoni. Dovremo fare attenzione a non schiacciarli troppo per non rovinarli. Verseremo quindi nei contenitori, in parti uguali, il vino bianco insieme all’aceto di vino bianco. I liquidi dovranno completamente ricoprire gli ortaggi. Aggiungeremo quindi l’aglio, due cucchiai di sale grosso e chiuderemo i vasetti in maniera ermetica. Ecco come preparare i peperoni sott’aceto. Vediamo ora come conservarli nel modo più consono e corretto.

Conservare i peperoni

Dopo aver chiuso i nostri vasetti di vetro con dentro i peperoni sott’aceto, possiamo conservarli per circa 30 giorni a riposo. Il luogo ideale potrebbe essere la cantina, poiché al riparo dalla luce. L’importante è che non sia presente umidità ma che la cantina sia asciutta e fresca.

Trascorso il tempo, potremo approssimarci a prelevare i nostri peperoni sott’aceto per gustarli a tavola. Magari come contorno a una salutare insalata o a un secondo di carne. O conditi con della salsa al tonno.

Lettura consigliata

Come fare in casa l’aceto balsamico e come usarlo in cucina sulla carne

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te