Come preparare i brownies grazie al cioccolato avanzato dalle uova

Le uova avanzate sono sempre ottime per preparare qualcosa di buono. Anche perché il cioccolato non va sprecato, ma non si può neanche mangiare uova di cioccolata da mattina a sera.

Il brownie è una torta al cioccolato tipica degli Stati Uniti, tagliata a cubetti e davvero gustosa. Il nome deriva proprio dal colore scuro che la caratterizza. Ci sono molte ricette per i brownies e grazie a questo articolo si conosce anche la versione senza lattosio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Nelle prossime righe la ricetta per come preparare i brownies grazie al cioccolato avanzato dalle uova.

Ingredienti

a) 150 gr di cioccolato fondente delle uova;

b) 200 gr di zucchero;

c) 85 gr di farina;

d) 100 gr di burro;

e) 3 uova;

f) 20 gr cacao amaro;

g) zucchero a velo q.b.

Se il cioccolato avanzato dalle uova non è fondente va bene lo stesso. Se è al latte la ricetta è uguale, se le uova avanzate erano bianche o le classiche Kinder bisognerà ridurre la quantità di burro e aumentare quella di cacao amaro. Con quest’ultimo ingrediente il colore risulterà comunque quello classico marrone scuro.

L’obiettivo è riciclare le uova avanzate, per cui anche avendo un mix di cioccolati differenti si potrà comunque fare la ricetta. Il gusto dei brownies sarà comunque formidabile e apprezzato da grandi e piccini.

Come preparare i brownies grazie al cioccolato avanzato dalle uova

Per il procedimento basta cuocere il cioccolato e il burro a bagnomaria. Insieme, finché non si saranno sciolti e amalgamati. A questo punto, sempre mescolando, si aggiunge lo zucchero, un uovo intero alla volta. Per finire si aggiunge il cacao amaro e la farina.

A questo punto è bene assaggiare l’impasto, soprattutto se si è fatto un mix di cioccolato fondente, al latte, bianco. In questo modo si potrà aggiustare di zucchero o di cacao amaro in base a quanto risulta dolce. In fondo il gusto personale è sempre quello che conta.

Dopodiché si mette la carta forno su una teglia, e si inforna per 40 minuti. La grandezza della teglia dipende da come si preferisce il risultato finale. Più sarà alto il composto e più risulterà morbido, più sarà sottile e basso e più sarà biscottato. Il forno dev’essere preriscaldato, ventilato e a una temperatura di 180 gradi. Una volta sfornato basterà tagliare in quadretti e spolverare con zucchero a velo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te