Come prendersi cura della pelle dopo aver utilizzato il rasoio prima di andare al mare

In estate depilarsi diventa un gesto frequente, in quanto siamo portati ad essere più scoperti per il caldo, soprattutto nelle zone dove cresce molta peluria come ad esempio braccia e gambe.

Dopo aver utilizzato il rasoio non è sempre facile prendersi cura della pelle, soprattutto prima di andare al mare, in quanto irritata, e magari con dei puntini rossi o anche brufoletti.

In questi casi per evitare vistose irritazioni bisogna seguire dei semplici passaggi pratici che permetteranno di avere una rasatura perfetta e senza intoppi.

Cosa fare per non irritare le zone del corpo durante la depilazione

La parte più difficile è proprio quella di preservare la pelle per non aver nessun tipo di irritazione da rasoio. Spesso la causa di ciò dipende molto da vari fattori, come il giusto rasoio e magari cambiarlo anche regolarmente. Inoltre quando quest’ultimo viene passato ripetutamente per eliminare tutti i peli superflui, la pelle tende a diventare ruvida.

Quindi innanzitutto bisognerà procurarsi un rasoio delicato che dovrà essere sostituito regolarmente. Infatti, nonostante il vecchio rasoio funzioni ancora, non è detto che si possa ancora utilizzarlo. Molti rasoio vengono chiamati “usa e getta” proprio perché non possono essere riutilizzati.

Il rasoio può sviluppare ruggine oppure contenere dei batteri che potrebbero causare infezioni, irritazioni e così via. Questo passaggio è molto importante perché durante la rasatura si è a contatto stretto con i pori. Inoltre evitare di passare più volte inutilmente il rasoio sulla pelle già perfettamente depilata.

Come prendersi cura della pelle dopo aver utilizzato il rasoio prima di andare al mare

Dopo essersi rasati, sarà importante risciacquare la zona con acqua fredda. Questo aiuterà i pori della pelle dilatati a restringersi per evitare eventuali infezioni. Quindi pulire la zona dai residui di creme da barba o simili con acqua calda e passare ad un risciacquo con acqua fredda per chiudere i pori.

Successivamente tamponare la pelle per eliminare l’acqua in eccesso e applicare una crema idratante e lenitiva sulla zona interessata. Sarà importante non utilizzare prodotti a base di alcool per non irritare la pelle.

Infine prima di esporsi al sole, bisognerà proteggere la pelle perché sarà maggiormente esposta ai raggi UV in quanto più sensibile.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te