Come ottenere una visita gratuita dall’osteopata solo per questa settimana se si soffre di mal di schiena, dolori articolari e non solo

Sono più di 24 milioni gli italiani che convivono con una patologia cronica, ovvero un disturbo che dura più di tre mesi. Tuttavia, con l’allungarsi della vita media, il numero è perfino destinato a crescere. Il “progetto CronOs, Cronicità e Osteopatia”, vuole offrire una risposta: ecco come ottenere una visita gratuita dall’osteopata solo per questa settimana se si soffre di mal di schiena, dolori articolari e non solo.

Visita gratuita dall’osteopata fra il 7 e il 13 giugno per chi soffre di patologie croniche

Convivere con le patologie croniche è possibile. E l’osteopatia può essere una risposta. Contribuisce infatti al miglioramento della qualità della vita e alla riduzione dei sintomi.

È proprio per informare i cittadini sui benefici dell’osteopatia che nasce il “progetto CronOs, Cronicità e Osteopatia”, promosso dal Registro degli Osteopati d’Italia (ROI).

L’iniziativa è dedicata a tutti i pazienti, sia adulti che bambini, che soffrono di patologie croniche. Ovvero disturbi che durano più di tre mesi.

Ecco come ottenere una visita gratuita dall’osteopata solo per questa settimana se si soffre di mal di schiena, dolori articolari e non solo.

È possibile prenotare una prima visita gratuita tra il 7 e il 13 giugno 2021. Per farlo bisogna visitare la sezione “Come partecipare” del sito del progetto CronOs. Basterà poi individuare l’osteopata più vicino fra i più di 4.000 iscritti al ROI (Registro Italiano Osteopati), sparsi su tutto il territorio nazionale. Una volta compilato un modulo con i propri dati, sarà possibile contattare direttamente il professionista scelto.

Chi può rivolgersi all’osteopata

L’osteopatia è stata fondata nel 1874 in America da Andrew Taylor Still. In Italia è riconosciuta come professione sanitaria autonoma dal 2018. L’approccio dell’osteopatia è complementare a quello della disciplina tradizionale. L’osteopata si serve di tecniche manuali sia per la diagnosi, che per il trattamento di traumi e patologie.

Ma chi può rivolgersi all’osteopata? I benefici dell’osteopatia non sono limitati al trattamento del mal di schiena o dei dolori articolari. Come riportato dalle testimonianze del progetto CronOs, può essere una buona idea contattare un osteopata se si soffre di lombalgia, asma bronchiale, cervicalgia, cefalea, dismenorrea, emicrania, sindrome del colon irritabile, ecc. Non bisogna inoltre dimenticare che l’osteopatia può riguardare sia gli adulti che i bambini.

Approfondimento 

Osteopata: chi è e cosa fa? Ecco i requisiti professionali e legislativi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te