Come organizzare una caccia al tesoro in casa. Idee per far divertire piccoli e grandi

Il lockdown ha senza dubbio ridotto le possibilità di divertirsi e di socializzare dei bambini. La didattica a distanza e l’impossibilità di vedere gli amici, hanno moltiplicato le ore passate davanti a playstation e televisione.

Per limitare il tempo che i bambini trascorrono davanti a questi dispositivi elettronici, occorre pazienza e inventiva.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Il tempo, di questi periodi, non dovrebbe essere un problema ma l’inventiva spesso scarseggia. Il susseguirsi di giornate tutte uguali non alimenta certo la fantasia.

Un’idea costruttiva e divertente per trascorrere del tempo, come organizzare una caccia al tesoro in casa, può intrattenere tutta la famiglia.

Come organizzarla

Il primo passo, su come organizzare una caccia al tesoro in casa, si fa stabilendo il “terreno di gioco”.

Prima di iniziare, stabilire le parti interessate della casa, cercando di renderle più sicure possibile.

Togliere dalle stanze scelte tutti gli oggetti pericolosi, renderà più semplice ai genitori concentrarsi solo sul divertimento dei piccoli.

Per rendere accattivante la caccia al tesoro è necessario trovare un filo narrativo che accompagni tutta la durata del gioco.

Il modo più facile di procedere è senza dubbio quello degli indovinelli, elaborarne di originali stimola l’attenzione e la fantasia dei bambini.

Una volta trovato il filo conduttore della caccia al tesoro e aver scritto gli indovinelli su dei bigliettini, si divide la famiglia in squadre.

Nascondere gli indizi

A questo punto si nascondono tutti gli indovinelli in diverse parti della casa, eccetto gli indizi per la “partenza” di entrambi le squadre.

Il ritrovamento e la risoluzione di ogni indovinello porteranno all’indizio successivo, fino alla scoperta del “tesoro”.

Per vivacizzare la ricerca è possibile pensare anche a delle prove da superare.

Oltre a risolvere l’indovinello, sarà dunque necessario svolgere un’attività pratica che renderà ancora più dinamico il gioco.

Dopo aver nascosto tutti gli indovinelli, si stabilisce il punto di ritrovamento del “tesoro”.

Il punto di ritrovamento deve essere ben nascosto, in questo modo la “caccia” divertirà maggiormente i bambini e avrà una durata più lunga.

Consigliati per te