Come non farsi rovinare l’albero di Natale dal gatto grazie a questi semplici trucchetti per non farlo arrampicare

Manca poco ormai, siamo in dirittura d’arrivo verso l’8 di dicembre, giorno dell’Immacolata. Il fatidico giorno in cui, per tradizione, molti di noi saranno alle prese con l’albero di Natale. Tra scelte di stile e conferme, tanti di noi, si troveranno a dover affrontare diversi problemi. La scelta di lucine colorate, campanellini dal candido suono, addobbi d’ogni genere.

Ma soprattutto, il grattacapo principale con cui dovremo fare i conti è il gatto.

Come facciamo ad evitare che il nostro gatto si arrampichi sull’albero di Natale?

Problema questo alle volte difficile da risolvere. Difatti, i gatti nella maggior parte dei casi tendono ad arrampicarsi sugli alberi di Natale, magari attratti dalle lucine e dai fili penzolanti.

Come non farsi rovinare l’albero di Natale dal gatto grazie a questi semplici trucchetti per non farlo arrampicare

Sono tante le soluzioni a prova di gatto di cui potremmo servirci. Per esempio, nascondere o coprire i fili delle luci dell’albero con del nastro isolante, o usare degli agrumi per tenere lontano il micio. O ancora, possiamo sostituire le palline di vetro con altre fatte con materiali morbidi per evitare che il gatto si fa faccia male giocandoci.

Ovviamente ci sono tante altre alternative, alcune anche drastiche che possiamo usare per salvare il nostro Natale. Alle volte ci convinciamo che rinunciare ad addobbare casa per le feste possa essere l’unica soluzione ai nostri problemi. Ecco che piccoli accorgimenti e idee possono venirci in aiuto.

Primo fra tutti è quello di separare il gatto dall’albero. In questo senso, possiamo magari fare il nostro albero in una stanza della casa dove il gatto non ha accesso durante tutto il periodo natalizio. Oppure, potremmo magari pensare di utilizzare una gabbia. Per il nostro albero ovviamente.

Salviamo il Natale: prospettive diverse

A mali estremi, estremi rimedi!

L’ideale, sarebbe optare per un cambio di prospettiva. Bello e magico, il classico abete, vero o finto che sia, ricco di lucine colorate e addobbi unici. Ma perché non provare qualcosa di nuovo, qualcosa che ci permetta di stare tranquilli e sereni per tutta la durata delle feste natalizie.

Ed ecco che immaginazione, inventiva e fantasia ci vengono in aiuto.

In questo senso, potremmo magari allestire un albero da soffitto, così da esser certi che il nostro micio non possa assolutamente raggiungerlo.

Un’altra soluzione interessante potrebbe essere l’albero da parete. E qui potremmo davvero sbizzarrirci come meglio crediamo con giochi di luce e addobbi.

Magari possiamo creare un albero con dei pezzi di legno attaccati tra loro con una corda, assemblandoli e componendoli al meglio come se fosse un magico puzzle. Per poi appendere il tutto sulla parete. Altra interessante soluzione a parete, è quella di “disegnare” la sagoma di un albero con le luci. In alternativa, potremmo creare un “quadro”, incollando i rami di un albero vero alla parete, magari ad un’altezza difficilmente raggiungibile dal gatto. E ovviamente comporre e abbellirlo come più ci piace.

Come non farsi rovinare l’albero di Natale dal gatto, grazie a questi semplici trucchetti per non farlo arrampicare, nella speranza di trascorrere un Natale sereno e a prova di gatto.

Approfondimento

Per un albero natalizio mozzafiato ecco come realizzare 4 decorazioni graziose ed economiche

Consigliati per te