Come leggere i valori della pressione per sapere sempre se siamo in salute o a rischio

Controllare la pressione è necessario perché se è troppo alta il cuore, le arterie e lo stesso cervello possono essere a rischio. Come leggere i valori della pressione per sapere sempre se siamo in salute o a rischio, però? Non tutti lo sanno. Vediamolo insieme.

La pressione è composta da due valori

La macchinetta misura pressione fornisce due valori.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Di solito, il valore maggiore è normale se compreso tra 120 e 129. Quello più basso deve stare, invece, tra 80 ed 84. Ovviamente sono valori di massima che variano a seconda di vari fattori. Le donne, per esempio, hanno in media la pressione più bassa degli uomini. Se un soggetto è stato colpito da infarto od ictus, bisogna controllare con più attenzione che non abbia picchi di pressione alta.

Quale dei due valori è più importante? In realtà sono importanti entrambi.

Come leggere i valori della pressione per sapere sempre se siamo in salute o a rischio

I medici ricordano che dopo i 40 anni bisogna osservare soprattutto il primo dei due valori, ossia la pressione sistolica. Se dopo quell’età la pressione sistolica si colloca tra 180 e 135, la pressione è troppo alta. I medici parlano addirittura di situazione pre ictus ed intervengono con medicinali definiti addirittura salva vita.

La definizione non deve spaventare. Ci sono persone che nell’arco di una vita sviluppano pressione alta e convivono con questa situazione tutta la vita. Assumere delle compresse ogni giorno, però, può essere necessario per evitare picchi di ipertensione o per evitare peggioramenti stabili. In questo senso quei farmaci sono salva vita.

Qualche consiglio quotidiano

Dopo i 40 anni tutti dovrebbero tenere in casa la macchinetta per misurare la pressione. Se non ci sono problemi di salute particolare, potrà essere sufficiente misurarla una volta alla settimana. In caso di variazioni verso l’alto o verso il basso, invece, è bene recarsi subito dal medico di famiglia. Da soli si può fare prevenzione e controllo, ma non curarsi da soli.

Si consiglia, infine, di non esagerare con la caffeina.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te