Come lavare e sanificare le mascherine lavabili?

Nella lotta contro la diffusione del Covid-19 le mascherine sono una delle armi principali.
Abbiamo imparato a conoscerle, da quelle monouso, chirurgiche o FFP2 o FFP3, a quelle riutilizzabili, in tessuto lavabile. Queste ultime non sono indicate in ambito sanitario, ma per le attività quotidiane “di comunità” sono un’ottima soluzione. Se usate correttamente sono un’utile barriera contro il contagio e sono più ecologiche. La possibilità di riutilizzarle le rende anche una scelta più economica.

Le mascherine lavabili possono essere acquistate o fabbricate in casa, con cotone a trama fitta e realizzando due o tre strati.

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

È però fondamentale usarle correttamente e igienizzarle. Indossare una mascherina in tessuto per più giorni consecutivi potrebbe renderla più dannosa che utile.

Come si possono lavare e sanificare le mascherine in tessuto lavabile?

Le mascherine possono essere lavate a 60° con un sapone per il bucato, asciugate in ambiente areato e infine stirate.

Ci sono però due metodi ancora più specifici, che garantiscono efficacia antibatterica grazie all’impiego di candeggina o alcol.

Un metodo per igienizzare le mascherine in cotone è diluire un cucchiaio di candeggina in un litro d’acqua calda. L’acqua dovrebbe raggiungere almeno i 40°. La mascherina va immersa in questa soluzione per almeno dieci minuti. Dopodiché va asciugata all’aria.

Un altro metodo per lavare e sanificare le mascherine lavabili senza scolorirle è immergerle in alcol al 70%. Anche in questo caso vanno lasciate in immersione una decina di minuti prima di asciugarle.

Le mascherine devono essere perfettamente asciutte.

L’ideale è poi passarvi il ferro da stiro a una temperatura tra 80° e 100°.
In questo modo avremo un dispositivo igienizzato e sicuro.

L’uso corretto

Le procedure per lavare e sanificare le mascherine lavabili vanno eseguite prima di indossarle per la prima volta e dopo ogni successivo utilizzo.  La mascherina va indossata per una sola giornata e poi lavata come descritto.

Per garantire la sicurezza la mascherina deve coprire sia naso che bocca ed essere il più possibile aderente ai lati del viso. La barriera creata da mascherine lavabili o da quelle chirurgiche è efficace se tutti la indossano e rispettano il distanziamento di un metro.

Ora sai come lavare e sanificare le mascherine lavabili, puoi proteggere te stesso e gli altri risparmiando e limitando i rifiuti non riciclabili.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te