Come lasciare il frigo quando si parte e se dobbiamo staccarlo o spegnerlo

Prima di partire per le vacanze avremmo bisogno di una seduta dallo psicanalista. Andiamo in crisi perché non basta ricordarsi tutto quello che dobbiamo portare via. Occorre anche pensare a cosa lasciare a casa e, soprattutto, come.

Tra i tanti dilemmi quando si va in vacanza uno potrebbe riguardare questo elettrodomestico

Perché va bene ricordarsi di mettere in valigia i costumi, le medicine della nonna, la dentiera del nonno. Però, chissà perché, tocca sempre a noi ricordarsi di chiudere l’acqua, spegnere le luci, staccare gli interruttori di alcuni apparecchi. Anche perché prima o poi qualcuno ce lo chiederà: “Ti sei ricordata di lasciare l’antifurto inserito?”. Insomma, un vero calvario per chi si trova a dover gestire tutto, con la scusa che, magari, il compagno lavora e non ha tempo.

Ma anche una grande responsabilità, perché quando si è a 300 km di distanza da casa, non è che poi basti salire in macchina. Da questo punto di vista, su alcune cose non ci sono dubbi. L’acqua va chiusa, così come le finestre. Stacchiamo le prese del televisore, dei pc fissi, delle lampade. Ci sono, però, elettrodomestici che ci lasciano sempre col dubbio. Ad esempio, ecco come lasciare il frigo quando si parte e se dobbiamo staccarlo e vada spento. Perché la convinzione è che il frigo si debba tenere acceso, altrimenti la roba va a male. Sarà veramente così? Dovremmo chiederci, più che altro, se sia utile spegnere il frigorifero prima di andare al mare o in montagna e, soprattutto, perché.

Come lasciare il frigo quando si parte e se dobbiamo staccarlo o spegnerlo

Se il frigo è acceso, che si fa? La cosa a cui dobbiamo badare, prima di tutto, è la bolletta della luce. Se il frigo rimane attaccato consumerà e poi la compagnia elettrica ci presenterà, a tempo debito, il conto. Che, se il frigorifero è pure vecchio, sarà maggiormente salato. Diciamo che la regola di buon senso dice che sarebbe opportuno spegnere il vano frigorifero, ovviamente lasciandolo vuoto, mentre la parte del congelatore va lasciata in funzione. Soprattutto se stiamo via solo pochi giorni.

In caso, invece, di lunghe vacanze, di due o più settimane, sarebbe meglio lasciare tutto spento, ovviamente dopo aver svuotato frigo e congelatore. Magari, un’occasione anche per pulirlo a fondo, usando, ad esempio, il sale o altri ottimi rimedi. È una questione di risparmio, ma non solo. Ci dobbiamo ricordare, infatti, di lasciare le porte aperte per non trovarci, al ritorno, la sorpresa, non piacevole, della muffa. Attenzione, però, che quasi tutti i frigoriferi di nuova generazione hanno una funzione “vacanza” pensata proprio per chi sta via per qualche settimana. In questo caso, controlliamo il libretto di istruzioni per capire se e come utilizzarla.

Lettura consigliata

Non solo le lenzuola del letto già cambiate, ma ecco le 10 pulizie di casa da fare prima di partire per le vacanze così da ritornare dalle ferie senza stress

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te