Come intonacare un muro da soli e risparmiare sui costi

In questi giorni febbrili di lavori edili, in tanti avranno la necessità di intonacare i loro muri, dopo aver apportato modifiche murarie. Vediamo allora come intonacare un muro da soli e risparmiare sui costi.

Prepariamo l’intonaco

L’intonaco altro non è che il rivestimento di un muro allo stato grezzo, mediante il passaggio di uno o più mani di malta. Quindi, si parte dalla preparazione della nostra malta per intonaco. Se non ce ne dovesse servire molta, si può decidere di impastarla direttamente in una carriola e avere il vantaggio di poterla trasportare lì dove serve.

Le proporzioni per l’impasto sono di un secchio di calce, mezzo di cemento e 1,5-2 secchi di sabbia. Ricordiamo che la sabbia deve essere molto fine, meglio quella di fiume, in quanto ci garantirà una superficie finale molto liscia. Man mano che impastiamo con l’aiuto di un badile, dobbiamo aggiungere l’acqua, e lo faremo per piccoli step alla volta. Dobbiamo infatti garantirci la giusta consistenza, che non potrà essere eccessivamente liquida né troppo pastosa. Nel primo caso, cadrebbe dal muro. Nel secondo sarebbe impossibile stenderla.

In pratica lo lavoreremo come se stessimo preparando un impasto in cucina.

Passiamo le prime mani di malta sul muro

Prima di realizzare la prima fascia di intonaco, prendiamo un pennello grande, lo intingiamo nell’acqua e la schizziamo sul muro che dobbiamo intonacare. Quest’operazione servirà alla malta per legarsi alla parete da lavorare. Per stendere l’intonaco utilizziamo una classica cazzuola da muratore. Con essa, prenderemo piccole parti di malta (meglio porla sulla parte superiore della cazzuola) che butteremo con forza sul muro. Poi con lo stesso arnese passeremo a stenderla. Andremo avanti in questo modo fino ad intonacare tutta la parete dello spessore desiderato.

Livelliamo la malta sul muro

Finita l’operazione di stesura di tutto l’intonaco, passiamo a livellarlo con l’utilizzo di un listello (spesso è un asse di legno). Effettueremo dei movimenti dal basso verso l’alto, applicando all’asse una leggera vibrazione. I pratica in questa fase dobbiamo assicurarci di avere una stesura liscia e uniforme di tutta la malta precedentemente applicata.

Come intonacare un muro da soli e risparmiare sui costi

Ora siamo pronti per l’ultima fase, ossia il passaggio della parete con il frattazzo. Con esso, infatti, dovremo dare la rifinitura ultima. Per assicurarci un buon lavoro, faremo con il frattazzo degli ampi movimenti circolari, a mano aperta e stendendo il braccio fin quanto possiamo. Questo, infatti, servirà ad avere uniformità di risultato finale. Ora l’intonaco è finito, e una volta ben asciugato sarà pronto per l’ultima e definitiva pittura.

Se desiderate conoscere quanto costa imbiancare casa, vi rimandiamo al seguente link.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.