Come guadagnare in Borsa con acqua e legno

 Come guadagnare in Borsa con acqua e legno. Ci sono due risorse sulla terra che sono particolarmente importanti. Due materie prime, o commodity, che sono di importanza primaria. Una è indispensabile per la vita. Ed è chiaramente l’acqua. L’altra è stata il primo materiale da costruzione dell’umanità. E da allora non ha mai smesso di essere utilizzato. E di essere utile, se non indispensabile. Ed è il legno. Da quando esistono i fondi di investimento e, dopo, gli ETF, si può investire direttamente in questi settori. E non solo investire. Ma guadagnare. Più che mettendo soldi sugli indici cosiddetti tradizionali. Non ci credete? Continuate a leggere.

L’acqua è una delle risorse più ambite e utilizzate del pianeta. Le risorse idriche possono aggiungere una diversificazione significativa a qualsiasi portafoglio. Uno dei modi migliori per investire nell’acqua è attraverso un ETF. Più che in fondo. Fondamentalmente perché costa molto meno. Questi ETF investono in società che si occupano del trattamento e della depurazione dell’acqua. Nonché della sua distribuzione. Come merce essenziale, gli ETF sull’acqua sono spesso utilizzati come posizione difensiva in un portafoglio. La scarsità d’acqua sta diventando una minaccia crescente. Questi ETF potrebbero essere anche un’importante scelta per guadagnare in maniera speculativa.

4 modi per accrescere il tuo patrimonio dopo i 50
Per chi ha un portafoglio di 350.000 €: ricevi questa guida e gli aggiornamenti periodici.

Scopri di più

Come guadagnare in Borsa con acqua e legno

L’universo degli ETF sull’acqua è piccolo. E’ composto da quattro fondi, esclusi quelli a ribasso e a leva finanziaria. Questi ETF non investono sull’acqua come commodity. Ma attraverso i servizi descritti prima. Cioè trattamento, depurazione e distribuzione. Il migliore è l’Invesco Global Water ETF. Performance annua del +12,35% finora. Ma hanno fatto bene anche il First Trust ISE Water Index Fund e l’Invesco S&P Global Water Index ETF. Nello stesso lasso di tempo il FTSEMIB, come comparazione, ha fatto -9,28%.

Gli investitori che vogliono diversificare ulteriormente il loro portafoglio possono investire in legno. I due principali asset sottostanti sono le fattorie di alberi e le foreste naturali gestite ecocompatibilmente. Gli ETF del settore investono in aziende che possiedono entrambi, ed altre che producono prodotti legati al legno. I due prodotti più utilizzati sono L’Invesco Global Timber ETF e l’iShares S&P Global Timber & Forestry Index. Il secondo, a 1 anno, ha performato meglio del primo. +15,42% contro +8,76%. La sovraperformance contro l’indice italiano è ancora una volta evidente.

Quelle appena delineate sono due modalità su come guadagnare in Borsa con acqua e legno. Due risorse di estrema importanza. Spesso, a torto (come dimostrato) sottovalutate.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.