Come guadagnare il 20% in 18 mesi con 1 certificato su Eni. A queste condizioni

Per trovare nel passato il titolo azionario Eni ai livelli di chiusura di giovedì 30 aprile, occorre tornare indietro fino al 1997. L’azione toccò il massimo storico esattamente 10 anni dopo a 29 euro. E’ possibile che ai prezzi attuali occorrano altri 10 anni per arrivare nuovamente a massimi del 2007. Nel frattempo Eni potrebbe tornare ai massimi pre-crisi attuale, in area 13/14 euro. Ecco come guadagnare il 20% in 18 mesi con 1 certificato su Eni. A queste condizioni

Come guadagnare il 20% in 18 mesi con 1 certificato su Eni

Si può essere dell’idea che il titolo azionario Eni da questi livelli possa solo salire. Ma è anche possibile che il suo apprezzamento non sia particolarmente brillante per i prossimi mesi. D’altronde il prezzo del petrolio e i consumi di energia, due fattori da cui dipende il business della compagnia italiana, soffriranno nei prossimi mesi. A queste condizioni puntare su Eni adesso significa scommettere su un apprezzamento di lungo periodo.

Ma se si prevedono prezzi sostanzialmente stabili nei prossimi mesi, si può scommettere su Eni con un certificato emesso da Bnp Paribas. Phoenix Memory (Isin XS2020233479), giovedì 30 aprile si comprava in Borsa a 780 euro. A scadenza, il 15 ottobre del 2021, ogni certificato rimborserà 1000 euro, se i prezzi di Eni saranno sopra 7,610 euro. Inoltre ogni 3 mesi, luglio e ottobre 2020, e gennaio, aprile, luglio e ottobre 2021, ogni certificato distribuisce una cedola di 5,1 euro. Alla condizione che il prezzo nel giorno dello stacco della cedola sia oltre la soglia di 7,610 euro. Attenzione: le cedole hanno effetto memoria. Se ad una data non vengono distribuite queste possono essere recuperate nella data di stacco successiva, sommandosi alla altra cedola.

Infine occorre sapere che dal 17 luglio, il certificato può venire rimborsato anticipatamente sempre a 1000 euro. La condizione del rimborso ricorre se i prezzi di Eni alla data dello stacco di una qualsiasi cedola sono oltre la barriera di 13,838. Al rimborso verrà pagata anche l’ultima cedola.

Perché investire nel certificato Phoenix Memory

Se si crede che Eni possa fare non troppo bene in futuro, questo certificato è un ottimo strumento per guadagnare il 20% in 18 mesi. Se ad ottobre del prossimo anno i prezzi dell’azione fossero ancora a 8 euro, si incasserebbero ugualmente 1000 euro, più le cedole. E se invece il titolo salisse, si incasserebbero i 1000 euro prima della scadenza in caso di rimborso anticipato.

Il titolo può essere acquistato in Borsa come qualsiasi altra azione.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te