Come guadagnare con gli oggetti di casa

L’attuale crisi economica causata dalla pandemia sta mettendo in gravi difficoltà molte famiglie. Tantissimi lavoratori autonomi hanno visto ridursi drasticamente i guadagni e i sussidi statali non hanno potuto compensare questo calo del fatturato. Migliaia di dipendenti in Cassa Integrazione percepiscono oggi uno stipendio ridotto e non beneficiano più di straordinari ed indennità. Inoltre, sono milioni le persone che non trovano un’occupazione o che non hanno potuto rinnovare un contratto a tempo determinato.

Questo contesto di grande difficoltà può però incentivare la fantasia e spingere le persone a trovare nuove fonti di reddito. A volte, infatti, la frenesia della quotidianità limita la creatività e incentiva gli sprechi. Proprio dagli oggetti che normalmente si considerano da buttare possono arrivare nuovi stimoli e, talvolta, anche una fonte di reddito. In questo articolo vedremo proprio come guadagnare con gli oggetti di casa che consideriamo ormai inutili.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Svuotare le soffitte

Spesso si conservano in soffitta vecchi elettrodomestici ormai inutilizzati che dopo alcuni anni finiscono in discarica. Per molte persone, però, determinati oggetti possono avere un valore per le loro collezioni. In altri casi, smontando un vecchio videoregistratore o un giradischi si possono ottenere preziosi pezzi di ricambio. On line, infatti, si possono trovare appassionati in cerca di componenti ormai fuori produzione per le loro collezioni.

Un cavo fuori mercato può arrivare a valere alcune centinaia di euro per chi ne ha bisogno. Anche i vecchi giornali o riviste possono essere fonte di guadagno. Nei mercatini o nei siti specializzati, sono molti infatti gli appassionati alla ricerca di una pubblicazione che manca alla loro raccolta. In questi casi, un vecchio giornale può davvero valere una fortuna. Insomma, a volte basta poco per capire come guadagnare con gli oggetti di casa e, al contempo, fare ordine in cantina.

Come guadagnare con gli oggetti di casa

Chi ha passione per il bricolage e buone capacità manuali potrà poi cimentarsi nel riciclo di alcuni oggetti di uso comune. I tappi in sughero delle bottiglie di vino possono ad esempio diventare decorazioni natalizie o graziosi centritavola. Anche le lattine usate possono essere una buona base per creare oggetti di design usando la fantasia. Alla fine della pandemia, sarà anche possibile vendere queste creazioni in occasione dei tanti mercatini che si organizzano nelle piazze.

In un recente approfondimento abbiamo analizzato come guadagnare con gli oggetti di casa vendendoli al pubblico anche senza aprire una partita IVA. Infine, in casa si trovano molti materiali che hanno un valore se venduti su appositi siti. Scatole e scatoloni, confezioni delle uova o contenitori in alluminio possono infatti avere un valore anche usati. Insomma, un ottimo modo per costruirsi un reddito extra, far ordine in casa e aiutare l’ambiente allo stesso tempo.

Consigliati per te