Come funziona e perché è importante valutare l’acquisto di un’assicurazione per il proprio amico a 4 zampe

Decidere di avere un cane non è una cosa da poco. A parte l’impegno e la dedizione che bisogna dare incondizionatamente, gravano sul padrone degli importanti doveri da cui non può esimersi. Il Codice Civile si esprime in merito, attraverso vari riferimenti normativi regola le responsabilità di coloro che posseggono un amico peloso. È indispensabile provvedere alla registrazione e vaccinazione, ma è anche un obbligo soccorrerlo in caso di incidente stradale, come dichiarato nel Codice della Strada. È necessario tenerlo al guinzaglio per strada, portare una museruola in caso di pericolo e raccogliere e smaltire correttamente le sue feci. Tutte norme che presuppongono un comportamento civile e prudente per il bene di tutti. Inoltre l’articolo 2.052 disciplina gli eventuali danni causati dagli animali, di cui è responsabile direttamente il proprietario. In più diventa obbligatorio stipulare un’assicurazioni RC in determinate situazioni.

Vediamo come funziona e perché è importante valutare l’acquisto di un’assicurazione per il proprio amico a 4 zampe.

Assicurazione obbligatoria?

Secondo un’ordinanza del Ministero della Salute i proprietari di cani “morsicatori” e pericolosi, segnalati da medici veterinari, devono provvedere all’acquisto di una polizza. Infatti viene valutata la storia ed eventuali precedenti del cane, chi non sarà coperto da assicurazione potrà anche essere multato.

I costi delle coperture totali variano da un minimo di 50 euro fino ad un massimo di circa 170 euro al mese. La buona notizia è che le spese mediche si potranno scaricare dalle tasse.

Perché acquistare una polizza per Fido

Tutte le altre categorie che non hanno l’obbligo di stipula, possono scegliere polizze che coprono solo le spese mediche ad un prezzo inferiore. Le varie compagnie tengono conto, oltre la razza, anche dell’età e la provincia di residenza. È importante pensare anche ad eventuali danni che il proprio cane può subire da un altro, contando che le spese veterinarie potrebbero essere pagate dall’assicurazione. Se malauguratamente, per qualche malattia o complicanza si dovesse affrontare un intervento chirurgico, non si dovranno affrontare costi esosi.

Quindi bisogna sempre tenere conto di come funziona e perché è importante valutare l’acquisto di un’assicurazione per il proprio amico a 4 zampe.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te