Come farsi aiutare dallo Stato a pagare l’assegno di mantenimento alla ex moglie con questo bonus

Nell’ambito dei recenti e numerosi aiuti alle famiglie, lo Stato ha pensato anche a coloro che fanno fatica a pagare ogni mese l’assegno previsto a favore del coniuge separato o divorziato. È bene essere informati su come farsi aiutare dallo Stato a pagare l’assegno di mantenimento alla ex moglie con questo bonus.

La proposta di legge è partita con una cifra di 800 euro al mese. Sono veramente tanti se si pensa che a volte l’assegno per la ex moglie è di poche centinaia di euro al mese. Si presume che in fase esecutiva verrà stabilito che il bonus raggiungerà livelli diversi a seconda dell’ammontare dell’assegno di separazione.

“HYCM”/
“HYCM”/

Come nasce l’idea del bonus

Ancora una volta il motore è stata la situazione Covid. Lo Stato ha così pensato di creare un fondo destinato ad aiutare chi non riesca a pagare regolarmente l’assegno di mantenimento cui è obbligato. I beneficiari del bonus saranno quindi coloro che a causa del Covid hanno perso il lavoro o hanno visto diminuire i propri guadagni.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stabilito uno stanziamento di 10 milioni di euro per il 2021.
Vediamo come farsi aiutare dallo Stato a pagare l’assegno di mantenimento alla ex moglie con questo bonus.

Il provvedimento è contenuto nel Decreto Sostegni

Si attende la conversione in legge del Decreto per il 21 maggio. Successivamente il Governo avrà 60 giorni di tempo per determinare i criteri concreti di erogazione del bonus. Per esempio bisogna stabilire in che modo la cifra massima di 800 euro verrà calibrata. I parametri sono due. Da un lato le capacità economiche di colui che deve versare l’assegno. Dall’altro l’ammontare dell’assegno stesso che la ex moglie attende.

Il presupposto è che un assegno di mantenimento esista già

Bisogna avere chiaro che non si tratta di un ulteriore aiuto economico che le ex mogli possano chiedere. Il presupposto è che il Giudice abbia già stabilito un assegno di mantenimento. Il bonus riguarda solo la modalità di pagamento. Il coniuge che debba pagare l’assegno, se è in difficoltà, può chiedere il bonus.

Consigliati per te