Come fare una splendida festa di Natale risparmiando quando aumentano i prezzi di cibo e addobbi

Altro che gioia e serenità: questo Natale rischia di essere uno dei più cari di sempre. L’associazione per la difesa dei diritti dei consumatori ha stimato che per le festività del 2021 gli italiani spenderanno circa 1,4 miliardi di euro in più.

Solo per il cenone della vigilia e il pranzo di Natale, si spenderanno circa 100 milioni in più rispetto al 2019. La colpa è dei rincari che sono intercorsi soprattutto su pasta e pane. Anche dolci e panettoni sono aumentati di circa il 10%.

Gli aumenti hanno toccato tante categorie merceologiche: ortaggi, frutta fresca e secca costeranno 493 milioni in più; non andrà meglio con pesce, carni e salumi, né con vino e altre bevande.

Una batosta per le tasche degli italiani

Tutti questi rincari rischiano di rappresentare una batosta per gli italiani in un momento in cui il sistema economico si sta riprendendo dopo la pandemia da Covid 19. Rialzi ai quali gli italiani assistono impotenti e che coinvolgono non solo le varie categorie merceologiche ma anche gas, luce e benzina.

Viaggi e regali non saranno esenti da questa tendenza: rispettivamente i primi subiranno un aumento del 7% e i secondi del 5%. Addobbi, confezionamenti: insomma, tutto costa di più. Dunque, come fare una splendida festa di Natale risparmiando quando aumentano i prezzi di cibo e addobbi?

Il primo consiglio fa leva sul proprio buon senso. Bisogna cercare di evitare gli sprechi per quanto riguarda la spesa alimentare legata a pranzi e cenoni. Meglio acquistare solo quello che serve, calcolando accuratamente dosi e porzioni. Se si abbonda, è opportuno assicurarsi di avere tutto l’occorrente per surgelare in porzioni tutto ciò che avanza.

Come fare una splendida festa di Natale risparmiando quando aumentano i prezzi di cibo e addobbi

Buoni acquisti si fanno nei giusti esercizi commerciali: bisogna scegliere con attenzione i negozi, approfittando dei prodotti di stagione, di quelli a chilometro zero e di quelli che hanno subito i rincari minori. Ovviamente, il Natale non è solo a tavola: come è meglio regolarsi con tutto il resto?

Con un po’ di fantasia si può risparmiare pure sugli addobbi. Si possono riciclare quelli degli anni passati, oppure realizzare delle decorazioni fai da te. Basta ricorrere al bricolage o ai prodotti che la natura offre: pigne, muschio, rametti da pitturare.

Infine, è possibile risparmiare anche negli spostamenti, evitando di prendere l’automobile a meno che non sia proprio inevitabile. Si può fare shopping tra negozi e centri commerciali usando i mezzi pubblici: in questo modo, oltre a risparmiare sulla spesa di carburante, si contribuirà a ridurre l’inquinamento delle città.

Consigliati per te