Come fare un perfetto limoncello e i segreti per una sua variante in crema densa

Il limoncello è un digestivo tutto italiano che trova le sue origini in Campania, terra generosa di eccellenze gastronomiche. Con i limoni, rinomati per il loro sapore e profumo nella zona campana, viene preparato questo tradizionale liquore che, tuttavia, possiamo comodamente realizzare in casa. Servirà un po’ di pazienza ma il risultato finale ci regalerà un digestivo gradevole e profumato da gustare quando vogliamo. Oltre al limoncello, poi, vedremo anche la gustosa variante in crema densa e corposa da bere sempre a fine pasto. Senza indugi, dunque, ecco come fare un perfetto limoncello in casa e la sua variante in crema.

Occhio alla buccia

Gli ingredienti per un buon limoncello sono:

  • 8 limoni non trattati;
  • 500 ml di alcol puro a 95°;
  • 750 ml acqua;
  • 650 g zucchero.

Come è evidente la lista degli ingredienti è davvero breve ma è importante fare attenzione alla qualità. Dovremo scegliere limoni non trattati e che presentino la dicitura “buccia edibile”.

Cominciamo separando con un pelapatate o un coltello le bucce dai limoni facendo attenzione a non prendere la parte bianca. Questa, infatti, è amara e potrebbe rovinare il risultato finale.

Una volta ricavate le bucce, le metteremo in un contenitore a chiusura ermetica in cui verseremo l’alcol puro. A questo punto riponiamo il contenitore in un luogo fresco, asciutto ma soprattutto buio per ottenere un ottimo risultato. Il composto di bucce e alcol dovrà essere lasciato macerare per 30 giorni avendo premura di agitarlo una volta al giorno per favorire il processo estrattivo.

Come fare un perfetto limoncello e i segreti per una sua variante in crema densa

Al termine della macerazione prepareremo lo sciroppo che addolcirà il limoncello sciogliendo lo zucchero nell’acqua bollente. Lasciamo freddare per poi unire alle bucce in macerazione con l’alcol, agitiamo e continuiamo a far riposare per altri 30 giorni. Al termine del tempo non resta che filtrare il liquido ottenuto all’interno di bottiglie di vetro che poi saranno messe in congelatore.

L’alcol e lo zucchero impediranno il congelamento.

Crema di limoncello

Ancor più gustosa del limoncello è la crema di limoncello che prevede l’aggiunta di latte e panna.

Fino ai primi 30 giorni di macerazione il processo è il medesimo del limoncello. Trascorso questo periodo metteremo a bollire mezzo litro di panna fresca, mezzo litro di latte, 800 g di zucchero.

Successivamente filtreremo l’alcol lasciato in macerazione con le bucce al quale aggiungeremo il composto di panna e latte per far riposare, poi, altri 30 giorni in freezer.

Ed ecco che al termine dell’attesa avremo ottenuto una squisita crema di limoncello cremosa e densa.

Ultimo consiglio è quello di non buttare i limoni che utilizzeremo per il limoncello perché, se riciclati propriamente, valgono un vero tesoro in casa.

Lettura consigliata

Invece di tè freddo e gelato, ecco la bevanda di frutta rinfrescante da realizzare in casa meglio del sorbetto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te