Come fare un ammorbidente e anticalcare per la lavatrice con un unico ingrediente

L’uso dell’ammorbidente durante il lavaggio dei nostri capi di abbigliamento è un grande dilemma. Certo, l’ammorbidente ci restituisce degli indumenti morbidi e profumati, ma spesso e volentieri i prodotti in commercio sono piuttosto inquinanti e possono rilasciare le loro sostanze chimiche sulla nostra pelle. Scopriamo quindi come fare un ammorbidente e anticalcare per la lavatrice con un unico ingrediente.

Alternative

Uno dei più famosi sostituti dell’ammorbidente per la lavatrice è l’aceto di vino bianco. Il risultato ottenuto è davvero ottimo, ma bisogna fare attenzione a non versare il liquido direttamente sui vestiti. Semplicemente bisogna diluire l’aceto con acqua e inserirlo nell’apposita vaschetta dell’ammorbidente. Tuttavia questa scelta a lungo andare può portare problemi alla lavatrice perché l’acido acetico contenuto nell’aceto è molto corrosivo sul metallo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Per fortuna esiste una validissima alternativa. Come ampiamente spiegato in quest’articolo l’acido citrico nelle pulizie è una scelta di gran lunga migliore rispetto all’aceto. Infatti questa sostanza è efficace come l’aceto, ma è molto meno inquinante, è priva di odore e ci fa risparmiare. Anche nel caso dell’ammorbidente per la lavatrice l’acido citrico è meglio dell’aceto. Vediamo perché.

Come utilizzare l’acido citrico e i suoi vantaggi

Come fare un ammorbidente e anticalcare per la lavatrice con un unico ingrediente. Usare l’acido citrico come ammorbidente è semplicissimo. Per prima cosa creiamo una soluzione di acido citrico al 20%: per 1l di soluzione mescoliamo 200g di acido citrico e 800g di acqua distillata. Ora semplicemente agitiamo bene il flacone e versiamo 100ml di questa soluzione nella vaschetta apposita dell’ammorbidente (non direttamente in lavatrice né nella vaschetta del detersivo). Se preferiamo possiamo anche solo inserire nella vaschetta un cucchiaio di acido citrico e diluirlo solo con un po’ di acqua.

I vantaggi dell’utilizzo dell’acido citrico sono davvero molti. Prima di tutto possiamo usarlo sia per i capi bianchi sia per quelli colorati: l’acidità infatti serve a fissare meglio i colori. Inoltre l’acido citrico è un ottimo anticalcare e per questo motivo allungherà la vita alla lavatrice. Si tratta poi di un ingrediente molto meno corrosivo dell’aceto sul metallo, e per questo non rovinerà il nostro elettrodomestico.

L’acido citrico in realtà non è un ammorbidente nel vero senso della parola. Infatti non ammorbidisce le fibre, ma serve a neutralizzare l’alcalinità del detersivo. Agisce quindi sul pH dei vestiti avvicinandolo al pH della nostra pelle. Si tratta di un particolare che può sembrare irrilevante, ma in realtà è un enorme vantaggio per la nostra salute. Basti pensare che l’acido citrico è consigliato sia per il lavaggio dei vestiti dei bambini piccoli sia per chi ha problemi di dermatite e pelle sensibile.

Consigliati per te